Formula 1Interviste

F1 | L’ultima cena di Vettel: i retroscena di quella notte raccontati da Pierre Gasly

Pierre Gasly ha svelato maggiori dettagli sull’ultima cena organizzata da Sebastian Vettel con tutti i piloti per dare l’addio alla Formula 1 post GP di Abu Dhabi 2022

Dopo una gloriosa carriera in Formula 1, Sebastian Vettel ha deciso di appendere il casco al chiodo al termine della scorsa stagione, salutando la classe regina dopo ben quindici anni spesi tra Toro Rosso, Red Bull, Ferrari e Aston Martin. Per fare le cose in grande, il quattro volte campione del mondo ha voluto organizzare un’ultima cena con tutti i piloti, con Pierre Gasly che ha svelato maggiori dettagli su quell’indimenticabile notte.

Vettel cena addio Gasly
La cena d’addio di Vettel: il racconto di Pierre Gasly © Getty Images

L’ultima cena di Vettel: una notte ‘indimenticabile’

“È stata una cena da urlo”, ha affermato il francese al podcast Beyond the Grid. “Ricorderò quel momento per sempre. È stata la prima volta in cinque anni che ci siamo ritrovati tutti insieme. Probabilmente è una delle poche volte in cui si vede il vero lato delle persone e dei piloti”.

”Con certi piloti si ha sempre un rapporto più stretto, ma è come se durante quella cena, dal momento in cui abbiamo chiuso la porta, ci fossimo tutti tolti il casco e avessimo visto tutto quello che c’era da vedere”.

“Può essere Lewis, Sebastian, Daniel, tutti se ne sono usciti con ogni sorta di storie a caso, che non racconterò qui! È stato semplicemente esilarante ed è stato bello da vedere. Siamo tutti piloti, vogliamo tutti batterci a vicenda. Ci sono un po’ di battute, a volte si va un po’ oltre i limiti, ma alla fine siamo tutti persone normali con una vita piuttosto straordinaria”.

“Vado d’accordo con quasi tutti i piloti. Lewis è stato fantastico, Seb è stato fantastico, Yuki ci ha fatto ridere tantissimo. Alla fine ci siamo guardati tutti in faccia e ci siamo detti: Perché non l’abbiamo fatto prima? Perché abbiamo aspettato cinque anni per farlo? Quindi cerchiamo di fare in modo di rifarlo prima possibile”.

Mettere insieme 20 delle personalità di maggior spicco nel panorama motorsport non è di certo impresa semplice. Inoltre, con i tantissimi impegni a cui ogni pilota è sottoposto nel corso della stagione, trovare del tempo per godersi qualche ora insieme off-cam è ulteriormente complicato.


Leggi anche: F1 | Horner a un passo dal cavalierato: il britannico insignito di una prestigiosa onorificenza


“In Formula 1 si incontrano molte persone, ma si può fare affidamento e fidarsi di pochissime persone, perché si passa molto tempo in pista e non si ha molto tempo a casa. Non si ha una grande cerchia sociale di amici molto forti e stretti. Quando si corre in Formula 1 non se ne hanno molti. Probabilmente ci siamo resi conto di avere più amici di quanto pensiamo in quel paddock”.

”È una vita difficile da spiegare. Molte volte mi sento a disagio nel dire le esperienze che faccio nella mia vita, perché sembreresti arrogante. Sembra che tu voglia vantarti di certe cose. A volte ho questi momenti in cui penso che la mia vita sia un film di Hollywood. Per questo mi piacciono molto le chiacchierate che posso fare con Leclerc, perché so che con Charles parliamo della vita di entrambi e non ci giudichiamo a vicenda.”

”So che è un luogo felice, un luogo confortevole dove puoi aprirti. Lui capirà, io capirò lui. Vuoi davvero rimanere con i piedi per terra e goderti ogni singolo momento, ma ho imparato che ci sono cose che puoi condividere e altre che devi fare un po’ più attenzione al modo in cui le presenti”.

Negli ultimi mesi, si sono avvicendati alcuni rumors che parlavano di un possibile ritorno del tedesco nel prossimo futuro, sulla falsa riga di quanto fece Michael Schumacher con Mercedes. Tuttavia, lo stesso Seb ha dichiarato di non aver alcuna intenzione, almeno per ora, di tornare a correre, ma di passare solo del tempo con la sua famiglia.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter