Polestar 5: dal prototipo Precept alle prime foto teaser

Polestar svela i primi dettagli della 5, la nuova berlina elettrica due volumi che arriverà nel mercato nel 2024: uno squalo ereditiere del percorso stilistico intrapreso dalla Precept, prototipo presentato dalla casa svedese

Polestar 5

La Polestar 5 è la nuova berlina elettrica al quale sta lavorando divisione sportiva creata da Volvo, e che dovrebbe arrivare nel mercato nel 2024.  L’Exterior Design Manager Nahum Escobedo in un video diffuso dalla casa svedese ha illustrato la vettura spiegandone le varie tappe per la realizzazione del modello.  Questa berlina due volumi, deriva dal prototipo Precept che doveva essere presentato al  Salone di Ginevra 2020, cancellato a causa della pandemia ma si è anche ispirata, come sottolineato da Nahum Escobedo, ad aerei e squali . La precept è un prototipo che ha  anticipato la visione di un futuro elettrificato del marchio svedese. Un’anticipazione che ha riscosso successo tra pubblico, e Polestar ha deciso di sfruttare lo stile dettato dalla concept car per la sua nuova berlina. Quest’ultima si collocherà in una gamma composta dalla Polestar 2, una berlina compatta, e dai suv Polestar 3 e 4.

Dal prototipo alla realtà

Con la Polestar 5, la casa svedese si pone l’obiettivo di concretizzare le idee sviluppate sul prototipo ed accentuare lo stile minimalista del brand. Dai teaser è possibile notare come l’intero design della vettura è ricavato da linee tese e fluide. Guardando la vettura frontalmente si può seguire una linea unica, che la snellisce e che unisce il tetto al posteriore. I gruppi ottici sono uguali a quelli della concept car. Nel frontale è stato riproposto lo SmartZone, con superfici che nascondono i sensori degli Adas. Differirà dal prototipo nei cerchi.

Sugli interni resta ancora un velo di mistero ma considerando i richiami alla Precept è facile pensare che ne riprenderà dei dettagli. Il prototipo sfruttava una piattaforma Android Automotive con il sistema di infotainment che era gestibile da un display da 15″. Era anche presente uno schermo da 12,5″ per la strumentazione.

La casa Svedese per questa vettura ha anche dato attenzione anche all’impatto ambientale. Gli interni saranno  realizzati con materiali riciclati, riducendo di circa l’80% l’uso della plastica.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Raffaella Pappa

Studentessa di Giurisprudenza presso LUISS Guido Carli, amante dei motori e responsabile della redazione Automotive di F1ingenerale