Porsche 911 Carrera 3.0 RSR: dalla F1 a Pablo Escobar

La Porsche 911 RSR di Pablo Escobar va all’asta, un esemplare da corsa protagonista della International Race of Champions. E’ passata dalle mani di Emerson Fittipaldi a quelle di Pablo Escobar

Porsche Pablo Escobar

Una Porsche 911 Carrera 3.0 RSR del 1974, è ora in vendita all’asta, tra i proprietari si annovera il colombiano Pablo Escobar, uno dei narcotrafficanti più pericolosi della storia. Guadagni illeciti e investimenti ma anche passione per auto rare ed esclusive.

La storia inizia nel 1974 e vanta un passato da competizione. Questa 911 è stata protagonista dell’International Race of Champions. Quest’ultima nota con l’acronimo IROC , era una serie di corse automobilistiche nordamericane, che metteva a confronto campioni di diverse categorie. Emerson Fittipaldi vinse, alla guida di questo esemplare per due volte.

Questo in vendita è uno 15 esemplari di RSR IROC costruite nel 1974. E’ in tonalità Sahara Beige con decalcomanie del costruttore e dello sponsor. Nel posteriore troviamo un grande alettone posteriore. Caratteristiche particolari sono le cover dei fari nere opache, i cerchi in lega marchiati Fuchs, l’interruttore dell’estintore l’abitacolo è dominato da uno stile racing con sedili sportivi e imbracature da corsa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un po’ di storia

La Porsche passo nelle mani  dell’ex pilota e costruttore automobilistico Roger Penske. Questo l’aveva poi venduta a John Tunstall che l’aveva utilizzata per partecipare alla 24 Ore di Daytona e alla 12 Ore di Sebring. Dopo questo passato tra piloti e corse, finì nelle mani di Pablo Escobar, che la utilizzò come una vera vettura da battaglia. Ne sostituì la carrozzeria con quella di una 935.

Nei primi Anni ’90,  tornò nella sua configurazione originale. Monta un motore sei cilindri boxer da 3 l che scarica la sua potenza a terra dalle ruote posteriori tramite un cambio manuale ad alta velocità.

Questa 911 classica si trova a Boca Raton, in Florida, non presenta danni alla carrozzeria e ha rivestimenti interni ben conservati.  Fino ad ora le offerte hanno raggiunto il prezzo di 850mila dollari (732.300 euro al cambio attuale). L’evento online si concluderà nella giornata di venerdì. Vedremo chi si aggiudicherà questo pezzetto di storia.

Ferrari Testarossa torna in vita con un restomod di officine Fioravanti

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Raffaella Pappa

Studentessa di Giurisprudenza presso LUISS Guido Carli, amante dei motori e responsabile della redazione Automotive di F1ingenerale