Rally | Aria di WRC all’edizione 2021 del Rallye di Sanremo con Tanak e Neuville

Torna il rombo dei motori nella Riviera dei Fiori: dopo lo stop del 2020, nel 2021 parte l’edizione numero 68 del Rallye di Sanremo. Per l’occasione, la Hyundai si presenta con uno squadrone con anche Tanak e Neuville con le loro i20 WRC Plus.

 

Rallye Sanremo 2021 WRC
Foto: Redbull.com

Al 68° Rallye di Sanremo torna a respirarsi aria di mondiale, diciotto anni dopo l’ultima apparizione nel WRC. Gli organizzatori hanno infatti deciso di creare una categoria ad hoc per gli equipaggi del WRC, denominata Sanremo WRC. La Hyundai ha subito colto l’occasione iscrivendo Tanak e Neuville alla gara, che si svolgerà l’11 aprile. I due piloti sfrutteranno la tappa del CIR per prepararsi al terzo appuntamento del WRC in Croazia di fine aprile. A Sanremo potranno prendere confidenza con le loro I20 Plus sull’asfalto, dato che il Rally di Croazia si svolgerà interamente su questa superficie.

Neuville vanta già una vittoria al Rallye di Sanremo: il belga nel 2011 vinse con la sua Peugeot 207 S2000 la tappa italiana valida per il Campionato Europeo. L’ultima volta che a Sanremo fu disputato il Rally d’Italia valido per il WRC a vincere fu Sebastien Loeb con la Citroen Xsara WRC.

La Hyundai ha deciso di fare le cose in grande stile quest’anno a Sanremo: tra gli iscritti figurano anche Oliver Solberg e Pierre-Louis Loubet, oltre che a Craig Breen, che partecipa regolarmente al Campionato Italiano. I tre saranno al via con una I20 R5, differente quindi da quella di Tanak e Neuville. Nonostante ciò, sarà anche per loro un buon allenamento in vista della Croazia, dove saranno anche loro al via.

Sergio Maiga, organizzatore del Rallye di Sanremo 2021, ha spiegato la decisione di accogliere gli equipaggi del WRC. “La gara avrà come denominazione Sanremo WRC, proprio per distinguerla dal rally valido per il tricolore” spiega Maiga. “Sarà esclusivamente riservata agli equipaggi che partecipano al mondiale. Il format ricalcherà quello della gara tricolore, con l’esclusione della prova del sabato sera. Le WRC Plus scatteranno alle sette della domenica mattina dal parco assistenza e percorreranno le 7 prove speciali appena prima dei protagonisti del CIR.”

Una sola prova speciale in meno per i piloti del WRC, che andranno a risparmiare circa 2km rispetto a quelli del CIR. Purtoppo, a causa delle restrizioni provocate dal Covid-19, la gara dovrà svolgersi senza tifosi. Gli appassionati sono quindi invitati a non recarsi sulle strade del rally, in modo da non creare disagi al regolare svolgimento della corsa. Nonostante le restrizioni, avere le auto sulle strade della Riviera Ligure è un bel passo avanti rispetto all’anno scorso, quando la gara fu annullata a causa del maltempo.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

WRC | Audi torna nei rally con una A1 Quattro sviluppata da Ekstrom