A TCFormula 1

F1 | Red Bull lancia un’investigazione su Horner: terremoto in vista a Milton Keynes?

Red Bull ha deciso di lanciare un’investigazione in merito ad alcuni ”comportamenti inappropriati” avuti da Christian Horner internamente alla scuderia

Red Bull investigazione Red Bull
Red Bull lancia un’investigazione su Horner: terremoto in vista a Milton Keynes? © DPA Images

Dopo il Wolff gate, che ha tenuto banco per buona parte di questa pausa invernale, anche in Red Bull rischia di scoppiare il caso. Secondo quanto riportato da Erik Van Haren nell’ultimo pezzo pubblicato sul De Telegraaf, Red Bull ha deciso di lanciare un’investigazione interna in merito ad alcuni ”comportamenti inappropriati” avuti da Christian Horner internamente alla scuderia, in particolare nei confronti di un membro del team.

Red Bull, scoppia il caso Horner

“Dopo che l’azienda è stata informata di alcune recenti accuse, è stata avviata un’indagine indipendente”, rende noto un portavoce della scuderia di Milton Keynes alla testata olandese.

”Questo processo, che è già in corso, viene condotto da un avvocato esterno specializzato. L’azienda prende molto sul serio queste questioni e l’indagine sarà completata il più rapidamente possibile. Non sarebbe opportuno commentare ulteriormente in questo momento”.

Lo stesso Horner, però, interpellato sulla vicenda, si è detto completamente estraneo alle accuse: “Smentisco completamente queste affermazioni”.


Leggi anche: F1 | Hamilton-Ferrari, qualcosa non torna: “In questa vicenda c’è più di una stranezza”


Un vero e proprio fulmine a ciel sereno quel che si abbatte sui campioni del mondo in carica, a dieci giorni dalla presentazione della RB20, chiamata a confermare sia il titolo costruttori che piloti vinto con largo anticipo nel 2023, e a poco meno di un mese dall’inizio della stagione.

Secondo quanto riportato da F1insider, i rumors sarebbero emersi durante la gara di sci di Hahnenkamm a Kitzbühel. Evento al quale hanno presenziato altri personaggi illustri del paddock come Zak Brown e Toto Wolff.

Da capire quali saranno ora gli esiti di tale investigazione, e qual è il presunto membro a cui l’articolo fa riferimento. Anche un team capace di vincere 21 Gran Premi su 22, a quanto pare, non può dormire sogni tranquilli.

Seguiranno sicuramente aggiornamenti.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.