F1 | Marko attacca la FIA: “Il caso Red Bull-Budget Cap? La fuga di notizie è stata grave”

A parlare del caso Budget Cap – Red Bull è stato anche Marko che ha affermato di essere molto arrabbiato soprattutto per la fuga di notizie da parte della FIA…

Marko Red Bull FIA
@credits Facebook Red Bull

Più grave la fuga di notizie della FIA così Helmut Marko ha parlato nel corso di un’intervista della FIA e della situazione attuale che sta coinvolgendo la Red Bull.

Nel corso delle ultime ore infatti la scuderia austriaca è entrata nell’occhio del ciclone per aver superato a detta di molti il budget cap. Un’ipotesi questa che significherebbe una penalizzazione in punti o addirittura l’espulsione nel caso di un superamento di più del 5% del tetto alle spese, introdotto con il nuovo regolamento. A parlarne, oltre i vari media, è stato anche Helmut Marko consigliere della Red Bull che ha detto la sua criticando la FIA per la fuga di notizie. Ecco che cosa ha affermato nel corso di un’intervista.

Marko: “La fuga di notizie da parte dei vertici della F1 è grave”

“E’ strano come Wolff sappia questi numeri. Lui parla di un superamento del budget cap molto importante, infatti. Non credo che lui possa sapere questi dati. Come fa? Si vede che la FIA gli ha detto qualcosa. Penso che, anche il segreto professionale, che in un certo senso dovrebbero avere non c’è stato. Questo porta a danni su danni. La nostra reputazione, infatti, ne ha risentito. Tutti pensano che abbiamo commesso un’irregolarità e ci hanno accusati. Bisogna aspettare e poi la verità uscirà fuori. Stiamo, infatti, discutendo con la FIA in questo momento. Questo atteggiamento però ripeto da parte dei vertici della Formula Uno non va bene. Noi abbiamo diverse aree che non lavorano per la F1 e alcune persone le abbiamo traferite tutto qui” ha affermato Marko spiegando dunque che la Red Bull non sarebbe colpevole delle accuse fatte.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter