MotoGP | Cambia l’interpretazione della regola sulle bandiere gialle

Con il Gran Premio dell’Andalusia, cambia il modo di interpretare la regola delle bandiere gialle nelle sessioni di prove libere e di qualifiche.

motorbox.com

La caduta di Rins nel sabato del Gran Premio di Spagna ha aperto un caso. Lo spagnolo della Suzuki è caduto ad alta velocità nello stesso punto in cui era già caduto poco prima Jack Miller. Questo episodio ha messo a rischio Miller e ha aperto una discussione su come rendere più sicure le sessioni in cui si cerca il giro veloce.

La Race Commission, nelle giornate di mercoledì e giovedì ha deciso e comunicato ai team questa modifica della regola sulle bandiere gialle.

cosa cambia?

In passato, il giro veloce veniva cancellato quando il pilota transitava in un settore con doppia bandiera gialla. Da questo weekend verrà cancellato ogni giro veloce segnato durante un passaggio in regime di bandiera gialla singola. Per questo motivo i piloti saranno, in questo modo, più propensi a rallentare quando vedono una bandiera gialla. Ovviamente, quando i piloti vedranno bandiera verde, potranno riprendere il ritmo di qualifica (o di gara nella simulazione). Nessun cambiamento durante le gare, dove rimane il divieto di sorpasso in regime di bandiera gialla singola e doppia.

Leggi anche:

MotoGP | Marquéz dichiarato idoneo per correre il GP di Andalusia

Questa novità creerà sicuramente qualche disagio nelle qualifiche del GP di Andalusia, dove i piloti dovranno, per la prima volta, avere a che fare con questa nuova regola. Il primo possibile caso si sarebbe verificato nelle terze prove libere di Moto3 dove, in regime di bandiera gialla per le cadute di Suzuki e Salac, Arbolino si è qualificato per le Q1.

Seguici su Telegram

MotoGP | GP Andalusia – Nelle prime prove libere brillano le Yamaha