RENAULT 5 PROTOTYPE: presentata dal vivo al Salone di Monaco

La Renault 5 Prototype è stata presentata per la prima volta al pubblico, al Salone di Monaco, dopo l’ anticipazione “virtuale” dello scorso gennaio a cura di Luca De Meo

Renault 5 Prototype
Renault 5 Prototype

PARTIAMO DALLE ORIGINI (IERI)

La Renault 5 era un’ utilitaria, prodotta tra gli anni ’70 ed ’80, che nasceva per essere, appunto, una  vettura compatta, leggera, abbastanza scattante ma soprattutto economica nei costi di gestione Renault 5 Prototype

Le prime foto del modello vennero diffuse nel novembre 1971, ma i dubbi sul successo commerciale della vettura furono molti. Al momento della presentazione ufficiale, avvenuta l’ anno seguente, vennero invitati giornalisti di tutta Europa per testare le vere doti della piccola utilitaria.

I riscontri della stampa furono più che lusinghieri: vennero lodate le qualità di maneggevolezza e di brillantezza dei motori, ma anche la personalità della linea della carrozzeria.


LEGGI ANCHE: MERCEDES-MAYBACH EQS: il suv elettrico in versione extra-lusso


COME SI PRESENTA (OGGI)

Senza alcun dubbio questa Renault 5 Prototype è un richiamo alla vecchia Renault che ha fatto storia del marchio.

Renault 5 Prototype
Vista frontale

All’ anteriore troviamo gruppi ottici con tecnologia LED, con una firma che ricordano delle “pseudo piramidi”, questi uniti al nuovo  logo della casa Francese tramite una striscia luminosa. 

Alle estremità del paraurti sono presenti due prese d’ aria, messe in risalto da una striscia luminosa a LED, e tra le due è presente la scritta Renault. 

Renault 5 Prototype
Renault 5 Prototype

Anche il posteriore riprendere quelle che erano le forme del passato. I fari, qui, sono a sviluppo verticale, uniti anche loro da una striscia luminosa a LED. 

Renault 5 Prototype
Vista laterale

QUELLO CHE SAPPIAMO

Non sappiamo molto della vettura. De Meo, però,  ha anticipato pochi mesi fa alla stampa la fascia di prezzo, tra 20 e 30 mila euro. È altamente probabile che venga prodotta intorno alla piattaforma Cmf-B EV, l’evoluzione in chiave elettrica dell’architettura su cui nascono le attuali Clio e Captur.


SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI SOCIAL: Seguici anche su Instagram