Formula 1 Paolo M Parola ai fans Rubrica Fellon
    Pubblicato il 17 Marzo, 2021 alle 15:45

Rubrica Fellon | Amore che vieni amore che vai.

In Formula 1 come in ogni ambito della vita nulla è eterno, così come eterno non è stato il matrimonio tra Sebastian Vettel e la Ferrari. Nella Rubrica Fellon abbiamo già trattato in modo letterario e informatico la situazione e la carriera di Sebastian, è giunta dunque l’ora di raccontarlo come farebbe l’immortale cantore ligure.

Fonte: F1

Sebastian arriva a Maranello nel 2014, il 20 febbraio è infatti la data dell’annuncio della sua avventura che lo porterà tra alti e bassi a raggiungere uno dei suoi sogni. Nato e cresciuto in Germania il quattro volte campione del mondo sogna ovviamente di replicare la storia di un altro tedesco Michael Schumacher. Il suo amore per la rossa è palese e davanti agli occhi di tutti, non a caso in modo molto romantico si presenta al primo test con un casco che recita “il mio primo giorno in Ferrari”.

Una storia d’amore che si dipana da tra due canzoni: “lasciatemi guidare” dopo Singapore 2015 e “Azzurro” dopo Abu Dhabi 2020. Un’avventura lunga 6 anni che di certo non ha lasciato impassibili i romantici di questo sport. Dalle lacrime di Singapore 2019 passando per quelle di Germania 2018 non dimenticando lo spirito italiano che ormai era parte di lui,.il tedesco e la scuderia di Maranello si son influenzate a vicenda. Lo stesso Marchionne lo definì “un tedesco meridionale” dopo alcuni suoi episodi molto emotivi (Baku 2017).

Fonte: Ferrari

Ma come tutte le più belle cose anche questa storia d’amore era destina a finire. Nonostante due campionati su cinque in piena lotta,.allo scadere del contratto si è avverato quanto predetto dal De Andrè:.“Fra un mese fra un anno scordate le avrai\amore che vieni da me fuggirai”. A tutti tifosi e addetti ai lavori apparve evidente quanto le 14 vittorie, le 12 pole e 55 podi si fossero in un attimo volatilizzati. Così ognuno è andato per la sua strada:.la Ferrari come un frivola amante è passata ad un giovane spagnolo di bella presenza, mentre Sebastian ha deciso di cimentarsi nella rivalutazione di una leggenda.

Probabile però che l’amore per il tedesco non si è esaurito nonostante le dichiarazioni e la vendita delle sue super car targate cavallino. Mai come in questa volta suonano giuste le parole di Faber che sempre nella stessa canzone cantava così dell’amore:.“un giorno qualunque li ricorderai\amore che fuggi da me tornerai” e ancora “io t’ho amato sempre, non t’ho amato mai\amore che vieni, amore che vai”. Che sia impossibile un ritorno post carriera al paddock? magari, di nuovo con gli stemmi del cavallino, magari ancora in rosso amore…

 

Tutti gli appuntamenti della Rubrica Fellon

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Vettel: “Quinto titolo? C’è tempo e il nuovo regolamento forse ci aiuterà”

 

 

Studente di lettere moderne appassionato di F1 ,dei grandi classici della letteratura e NERD incallito.
Disqus Comments Loading...