Rubrica Fellon | Chi rompe paga?

Uno dei temi caldi dell’ultimo periodo è senza dubbio quello legato ai costi dei diversi incidenti che occorrono durante le gare. Con l’introduzione del budget cap le squadre si son ritrovate a dover affrontare un problema molto grosso: come rientrare dei danni degli incidenti? In una Formula 1 in cui ogni aspetto è curato fino al minimo dettaglio,.l’aspetto dei costi e delle penalità degli incidenti sembrano al contrario lasciati al libero arbitrio.

domenicali presidente f1 formula 1 imola gp 2022 calendario
credits: f1i .com

Molti rappresentanti dei team hanno sollevato la problematica legata ai danni e alle penalità degli incidenti di pista. Dato che spesso viene riconosciuta la colpa negli incidenti alcuni hanno proposto di riconoscere anche una multa\sanzione a chi ne è artefice. Un’altra problematica legata agli incidenti è quella delle penalità che si presentano in caso di sostituzione di una componente a seguito di un forte impatto o di un contatto. La questione si presenta complicata e non poco. Le possibili soluzioni proposte sono davvero tante, tuttavia i vertici del Circus sembrano non voler ascoltare ragioni. Un dato è certo, i danni che subiscono le monoposto stanno impattando e non poco sulle squadre, le quali alle prese con gli stretti limiti del budget cap fanno sempre più fatica a rientrare nelle nuove norme. Rubrica Fellon

Team radio verstappen hamilton
Foto: unknown

Una questione altrettanto importante riguarda le penalità in griglia per la sostituzione di componenti a seguito degli incidenti. Suona davvero assurdo come motori studiati per percorrere kilometri su kilometri debbano essere sostituiti a causa di un incidente in cui la vittima è penalizzata ulteriormente. In diverse occasioni nel corso dell’anno abbiamo visto infatti piloti costretti a buttare una PU ancora utilizzabile per colpa di un contatto spesso involontario. In questo caso oltre al danno economico, c’è anche quello sportivo con le penalità in griglia. Siamo dunque davanti ad una vera e propria grana per la Federazione la quale sembra continuare a fare orecchie da mercante. Tuttavia è palese la contraddizione secondo cui chi viene coinvolto in un incidente in maniera del tutto incolpevole sia costretto a pagarne le conseguenze sia economiche che sportive.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Tutti gli appuntamenti della Rubrica Fellon

Paolo Mellone

Studente di lettere moderne appassionato di F1 ,dei grandi classici della letteratura e NERD incallito.