Rubrica Fellon | L’alcolico biondo che fa impazzire il mondo

Dopo aver parlato di un suo compagno di squadra quasi campione del mondo, passiamo all’ultimo re di Maranello: Kimi Raikkonen. Il Finlandese è l’ultimo pilota Ferrari ad aver vinto un campionato del mondo piloti, ed è l’ultimo ad aver vinto un Gp (Austin)

Partiamo dal principio: Kimi gira pochissimo nelle formule minori. Arriva in F1 nel 2001 dopo aver impressionato Peter Sauber durante dei test pre stagionali. Dopo un anno in Sauber in cui riesce ad ottenere 9 punti che gli valsero la settima posizione finale. Per il quinquennio successivo la McLaren lo ingaggia e ottiene ottimi risultati, tanto da sfiorare il titolo nel 2003 e nel 2005. Spesso in lotta per le posizioni che contano. A fine anno si trasferisce in Ferrari dove nell’anno di esordio riesce a vincere il mondiale piloti strappando il titolo a Lewis Hamilton. Kimi Raikkonnen 

Dopo la sua esperienza in Ferrari decide di ritirarsi e di dedicarsi al Rally, per poi spostarsi nel 2012 di nuovo in F1 in Lotus, dove riesce ad ottenere il record di piazzamento a punti. Successivamente tornerà in Ferrari nel 2014 fino al 2018, per poi spostarsi a 38 anni in Sauber scuderia che lo aveva lanciato. Kimi oltretutto è il detentore di vari record: Finlandese più vincente (21 gp), il pilota con più terzi posto (45), detentore del giro di qualifica con più velocità media della storia di F1 (Monza 2018: 1’19″119 263 km/h) Kimi Raikkonnen

Il finnico, sebbene il carattere schivo e lontano dai riflettori, è sempre stato amato dai tifosi. Ma non da tutti, infatti per quanto amato, nel ritorno dal ritiro, Kimi non si è riconfermato il pilota campione del.mondo, nè del pilota che “sapeva cosa fare” della Lotus. Infatti dal suo ritiro la vittoria è tornata nelle sue mani solo nel Gp di Austin nel 2018 dopo appena 15 anni e mezzo da Malesia 2003, sebbene la sua costante presenza sul podio.

C’è da dire che in un’epoca.in cui Hamilton viene preso di mira per ogni cosa che fa, è strano che alcuni comportamenti di Kimi passino inosservati come la sbronza della premiazione FIA, oppure quella più recente ripresa da un telefonino in Cina. Nonostante tutto Kimi resta uno dei piloti che ha fatto innamorare di più i tifosi della F1 e della Ferrari. Forse, per rendere bene ha bisogno di calma e drink, senza troppa pressione. Kimi Raikkonen 

Tutti gli  appuntamenti della Rubrica Fellon : https://f1ingenerale.com/category/rubrica-fellon/

WEC | Button lascia la SMP, a Spa e Le Mans correrà Vandoorne

Paolo Mellone

Studente di lettere moderne appassionato di F1 ,dei grandi classici della letteratura e NERD incallito.