Rubrica Fellon | L’era del cinghiale bianco.

Il campionato del 2021 ha superato metà delle gare in programma e l’attenzione (a onor del vero lo era anche prima) è tutta rivolta verso il nuovo ciclo regolamentare. Un cambiamento quello che si prospetta per il Circus di portata epocale, tuttavia se da un lato le nuove regole sono un’incognita esse potrebbero diventare garanzia di una nuova Formula 1.

russell marko red bull
Dal web

Con l’annuncio di George Russell in Mercedes si prospetta per il 2022 una vera e propria rivoluzione a livello d’immagine per la massima categoria. Il cambio generazionale ormai è avvenuto ed è impossibile far finta di niente. I nuovi piloti di punta di Mercedes, Red Bull e Ferrari sono tutti volti giovani, sconosciuti alla vecchia guardia ma soprattutto talentuosissimi. Escludendo infatti Lewis Hamilton ultimo baluardo della F1 d’un tempo, le punte di diamante delle scuderie di vertice sono a tutti gli effetti  dei Post-millennial. Se ciò non bastasse va sottolineato come questi tre nuovi piloti hanno davvero tutte le carte in tavola per riavvicinare il mondo alla Formula 1. Sono giovani, social, gentili, hanno un grande seguito e sopratutto sono oltremodo talentuosi. Sorge dunque spontanea la domanda: il 2022 sarà l’inizio dell’era del cinghiale bianco? Rubrica Fellon

La risposta è ovviamente un altro punto di domanda. Lo sarà se Liberty Media e FIA riusciranno con le nuove monoposto a livellare in senso competitivo le auto. Lo sarà se si riscopriranno competitive le grandi case automobilistiche: Ferrari, Alpine e perché no anche McLaren e Williams. Tutto questo potrebbe portare a riempire di nuovo gli autodromi e al riavvicinamento dei tifosi, l’esempio lampante che conferma la regola è recente: Zandvoord. Un paese senza una profondissima cultura di motorsport che si ritrova un giovane contendente al titolo mondiale, riesce a radunare una folla oceanica anche in tempo di Covid. Ma non solo la pista decreterà la nuova era. Anche fuori infatti sono necessari dei cambiamenti: i biglietti degli autodromi, la gestione della comunicazione, la gestione dei social.

Insomma volente o nolente una nuova era sta per iniziare… sta solo nelle mani di chi comanda trasformarla in un’era di successi per la F1 o nel suo definitivo declino e fallimento.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Tutti gli appuntamenti della Rubrica Fellon : https://f1ingenerale.com/category/rubrica-fellon/

Paolo Mellone

Studente di lettere moderne appassionato di F1 ,dei grandi classici della letteratura e NERD incallito.