Rubrica Fellon | Liberty Media e lo spettacolo non richiesto

Liberty Media è entrata nel mondo della F1 nel 2016 dopo i pochi assaggi dati negli anni passati. Ma pian piano l’idea è piaciuta al colosso americano, al punto di comprarla definitivamente. In tanti rimpiangono la F1 di Bernie Ecclestone, sebbene le proposto oscene tipo le qualifiche del 2016. C’è però da dire che “QUANDO CIERA LVI” la situazione era diversa. Infatti da quando Liberty ha messo le mani sul Circus rimbomba sempre è solo la parola SPETTACOLO, portando avanti solo questioni riguardanti quest’ultimo.

Fonte: Read Motorsport

A detta di molti, la F1 ha annoiato e tanto…. ma proprio quanto i campionati si son fatti entusiasmanti, son arrivati loro con la voglia di rivoluzionare lo sport.
Nel 2017 non è mancato lo spettacolo, nonostante le gare “trenino”, ma almeno ci ha tenuto per un bel po’ attaccati alla televisione. Non parliamo poi del 2018, il campionato è chiuso, manca solo una gara, ma non si può dire che gli altri 20 siano stati noiosi, anzi siamo stati come non lo eravamo da tanto tempo in ansia per ogni curva, per ogni partenza e per ogni gran premio. Per quanto riguarda la progettazione dei nuovi campionati il colosso americano sembra muoversi nella direzione sbagliata.

Risultati immagini per f1 2019
Fonte : F1

Vietnam e Miami vi dicono nulla (senza trattare la guerra fredda)? Sono i nuovi circuiti cittadini a cui spetterà il compito di attirare tifosi e dare spettacolo… ma il layout già preannuncia gare concilianti con la pennichella. Non vi basta? Pensate alle nuove norme già applicate per le monoposto del 2019 con ali più scariche e gomme più larghe, il tutto per “FAVORIRE LO SPETTACOLO“.

Sempre riguardo ai GP, non c’è da dimenticare che i circuiti introdotti saranno dei cittadini, mentre circuiti storici come Monza, Silverstone rischiano di non essere più in calendario.

Creare “spettacolo” non sarà facile, ma il Fellone la butta lì: introdurre i team clienti, rendere più facili e accessibili ai nuovi costruttori le PU, abolire regole inutili come il parco chiuso e l’obbligo di gomma per il taglio della Q2… è proprio vero, questi americani non ci sanno proprio fare.

Questa rubrica nasce per dare una voce a tutti gli appassionati che ci seguono sui social, continuate a commentare ed esprimere la vostra opinione su questa Formula 1.


Rubrica Fellon | Finlandia patria di campioni e maggiordomi

Rubrica Fellon | Liberty Media e lo spettacolo non richiesto
Lascia un voto

Paolo Mellone

Studente di lettere moderne appassionato di F1 ,dei grandi classici della letteratura e NERD incallito.