Rubrica Fellon | Tutti sul carro del vincitore

Nell’ultimo weekend di F1 si è verificata una cosa che ha del paranormale: la Ferrari ha vinto a Monza, nel Gp di casa, evento che non accadeva dal 2010. Per quanto la vittoria sia apparsa inaspettata, era insieme a Spa il “dolce miele da spargere sulla coppa dell’aspro farmaco” per parafrasare Lucrezio. Ma la vittoria ha risvegliato anche vecchie fiamme nei cuori degli italiani ma sopratutto ha riacceso l’interesse per la massima categoria. Ma andiamo per gradi.

GP Italia Alfa Romeo

Inizia il weekend. Rubrica Fellon Monza

Già dal giovedì, la partecipazione degli italiani si fa sentire. In piazza duomo a Milano c’è un piccolo assaggio di quello che sarebbe stato il podio più famoso della stagione. Parole di buon augurio miste a gufate degne del miglior Gianfranco Mazzoni si sprecano sul palco. Tante sono le figure eminenti che si alternano davanti alla “Madunina” e come in una sfilata degna della fashion week, sul palco si ammirano quelle che sono le vecchie mode, le attuali e quelle del futuro. Il tutto sempre condito da un ottimismo che ai più scaramantici, me compreso, ha consumato tutto il ferro che c’era nelle vicinanze.  Rubrica Fellon Monza

Venerdì e Sabato.  Rubrica Fellon Monza

Questo weekend la pole, i giornali la conoscevano già prima del Q3. Ovunque la supremazia Ferrari si eleva su blog, siti e giornali. Il caso ha voluto che davvero per un mero scherzo del destino, forse più dovuto alla vodka che alla fortuna, la pole la guadagna davvero la Ferrari (in modo corretto o meno non spetta a noi giudicarlo). Tutto bellissimo, tripudio di colori, urla, gioia, amore e tanto altro. I tifosi italiani sono presenti, si fanno sentire e al “posso parlare in italiano?” di Charles l’80% sviene.

Domenica.

Giro 4… si ritorna con i piedi per terra, “Vettel bollito!1!1”. Fine gara: Leclerc come un Dio sceso in terra per salvarci dai mali del mondo “Ci riporta alla vittoria!11!!!” “La Ferrari è fortissima!!!! Si torna a lottare per il mondiale!!!!”.

Settimana successiva. Rubrica Fellon Monza

I giornali titolano “ReClerc” e tanti altri bei titoli vendi-giornali. Tutti contro Sebastian, tutti tifiamo Ferrari, tutti siamo in hype per il campionato che finalmente può riportare il mondiale a Maranello “12 anni dopo Kimi Raikkonen” permettetemi la semicit. Nel frattempo al Mugello si rendono conto che l’Italia ha un ruolo importantissimo per la F1 e quindi ora si vogliono proporre come ospiti per un Gp. Nel frattempo davanti ai bar, complice la pausa delle nazionali il discorso è solo su quanto sia forte Charles e la Ferrari. NO CARI MIEI. Vorrei riportarvi un attimino con i piedi per terra. Rubrica Fellon Monza

Per prima cosa, nella gara precedente alla pausa estiva, la Ferrari ha chiuso con solo un minuto di ritardo rispetto al vincitore. La prima Vittoria (la maiuscola è voluta tranquilli, non mi riferisco a vittorie mutilate, ma quelle dove sul gradino più alto c’era un omino vestito di rosso) è arrivata dopo la prima metà di campionato. La doppia vittoria è dovuta anche a piste che calzavano a pennello o quasi alla vettura che di base, non ama molto le curve. La stessa vettura che ha perso in Canada, in Austria, in Azerbaijan ma sopratutto in Bahrein a riprova che la macchina lavora bene solo su alcuni circuiti, ma anche li non è che brilli… forse per colpa del colore. Rubrica Fellon Monza

Ultimo ma non per importanza il “Bollito!1!1!“. Oserei ricordare che negli anni precedenti è solo merito suo se qualche bandiera è tornata a Maranello, sono merito suo i podi dove il “predestinato” è andato a muro. Quindi tifosi dell’otto settembre, prima di commentare una stagione, prima di commentare come si commentano le partite del campetto sotto casa, bisogna farsi un bagno bello profondo di quelle che sono le reali condizioni del campionato, ne va della salute mentale e fisica di quei tifosi che quasi ogni domenica di questa stagione decidono di farsi un po’ di male, sia per amore, sia per mero gusto sportivo.

P.S. Ricordo a legge questi articoli per la prima volta che la Rubrica nasce con intento polemico e vuole spingere i lettori al confronto sui vari argomenti trattati. Ovviamente gli aspetti esposti sono visti sotto determinate luci solo per mostrare determinati aspetti, non per dare una visione a 360° della realtà.  Rubrica Fellon Monza

Tutti gli articoli della Rubrica Fellon: https://f1ingenerale.com/category/rubrica-fellon/amp/

Seguiteci anche sui nostri social: https://m.facebook.com/F1inGeneraleIT/

Paolo Mellone

Studente di lettere moderne appassionato di F1 ,dei grandi classici della letteratura e NERD incallito.