Rubrica Fellon | Una F1 che non fa più pubblicità

La F1 da un paio di anni, ha perso il fascino che tempo fa attirava tanti sponsor e tanti investitori. Zak Brown amministratore delegato McLaren in una recente intervista ha confermato questa tendenza della F1. Il Ceo statunitense ha recentemente dichiarato che nel gestire la grande azienda inglese impegnata in molti ambiti del motorsport, ha trovato non poca difficoltà nel trovare sponsor per la massima categoria. Sponsor F1

Fonte: Skysport

Le dichiarazioni di Brown risultano poco credibili però se a dirle è il direttore McLaren , la scuderia inglese infatti nel finale della scorsa stagione ha chiuso due importanti sponsorizzazioni sia con Latifi divenuto un azionista che ha portato non pochi milioni, sia con la Coca Cola. Ma quanto affermato dallo statunitense corrisponde al vero! da quando nel 2005 furono vietate le partnership con le industrie del tabacco, le scuderie di formula 1 hanno sempre faticato a trovare nuovi partner. La federazione prima dell’addio stimò un introito  da parte di queste sponsorizzazioni che si aggirava intorno ai 350 milioni di dollari. Sicuramente difficile da recuperare. sebbene negli anni si siano trovati degli escamotage, come quello del codice a barre della Ferrari o per restare sempre in tema rosso, la nuova partnership con Mission WinNow che null’altro è se non la Philip Morris.

Fonte: F1sport.it

Ma la F1 è sempre stata vista come un potentissimo mezzo di promozione. Basti pensare che molti anni fa, il Circus era considerato una grandissima vetrina internazionale, tanto da spingere gli imprenditori da indebitarsi pur di diventarne membri. Basti pensare alla irreprensibile Andrea Moda scuderia Italiana che debutta nel Circus nel 1992 con il semplice scopo di sponsorizzare e che infatti uscirà dalle competizioni senza completare la stagione per grane finanziarie.

Altro esempio sono i piloti paganti che tramite gli sponsor si son permessi le corse. Ma anche gli sponsor dei piloti stanno abbandonando il Circus, dalla spagnola Santander legata ad Alonso alle più recenti Dekra legata a Nico Hulkenberg e alla Wihuri legata a Bottas. Aziende che dopo esperienze decennali scelgono di abbandonare la F1 non più redditizia. Il problema nella F1 c’è, gli sponsor e i nuovi costruttori vedono la massima competizione come qualcosa di off limits. Di un gioco sempre più a tre dove i nuovi non possono trovare spazio… se ne saranno accorti gli americani?

Per chi si fosse perso l’ultimo appuntamento della Rubrica Fellon :

Rubrica Fellon | F1, quando la velocità è tutto


Condividi

Studente di lettere moderne appassionato di F1 ,dei grandi classici della letteratura e NERD incallito.

Disqus Comments Loading...

Articoli Recenti

Analisi tecnica F1 | La galleria del vento e i problemi di correlazione

La galleria del vento gioca sempre un ruolo più importante in F1, ma spesso causa dei gran grattacapi agli ingegneri…

5 ore fa

WEC | Hypersport: Lamborghini pensa al debutto con la Alston?

C’è grande fermento tra le case produttrici di auto sportive da quando il WEC ha presentato la nuova categoria “Hypersport”…

24 ore fa

F1 | Ferrari non si arrende: “Non è il momento di concentrarci sul 2020”

Nonostante i numeri diano torto alla Scuderia, la squadra ancora non ha intenzione di abbandonare il progetto SF90 per concentrarsi…

1 giorno fa

F1 | Analisi metà stagione-Renault: Rimandata a settembre

Con l’arrivo della pausa è tempo di fare i bilanci. In casa Renault gli obbiettivi per la nuova stagione erano…

1 giorno fa

Mika Hakkinen di nuovo al volante: nomi eccellenti alla 10 Ore di Suzuka

Il consueto appuntamento con l'endurance estiva sul territorio giapponese avrà, quest'anno, un valore simbolico tutto suo. Mika Hakkinen, a 50…

1 giorno fa

WEC | L’italiana Bertone punta Le Mans con un prototipo elettrico!

Potrebbe essere italiana la prima vettura elettrica della storia a partecipare alla 24 ore di Le Mans, con uno studio…

1 giorno fa

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.