Rumour F1 | Andretti prossimo all’acquisto di Sauber

Andretti Autosport è vicina a rilevare le quote di maggioranza di Sauber per entrare in F1 nel 2022, ad Austin i colloqui decisivi: e altri rumour vogliono Colton Herta al fianco di Valtteri Bottas…

Già da alcune settimane corre la voce che Andretti Autosport, il team americano fondato da Micheal Andretti, ha messo nel mirino l’acquisto di un team di Formula 1.

Dopo alcuni contatti con Haas e Williams, Andretti si è diretto verso Sauber, secondo quanto riportato da RACER ieri. Il sito americano, e nello specifico Chris Medland, riferisce che i colloqui con la proprietà di Sauber, dal 2016 il fondo d”investimento Longbow Finance SA, sono proseguiti e che a Austin, durante il prossimo GP tra due settimane, continueranno ancora, anche se la decisione non è stata ancora presa.

Altri rumour, provenienti da RaceFans affermano che Andretti sia prossimo ad acquistare l’80% delle quote della società che controlla Sauber Motorsport e Sauber Engineering, al prezzo di 350 milioni di euro.

Da dove provengono i soldi per questa acquisizione? A marzo Andretti ha lanciato la Andretti Acquisition Corp, una società “scatola” con l’obiettivo di raccogliere 250 milioni di $ di capitale mediante una OPA, obiettivo che pare essere riuscito. AAC sarebbe prossima ad entrare quindi in borsa con il ticker WNNR, un riferimento non da poco agli obiettivi di Andretti. Tra le persone notevoli coinvolte troviamo anche il capostipite della dinastia Mario Andretti, il CEO McLaren Zak Brown, che ricordiamo è già coinvolto in IndyCar e in F1, e Bill Sandbrook, consigliere di US Concrete, uno degli sponsor della squadra. Un portavoce della società ha negato tutto secondo RaceFans, ma è certamente qualcosa da considerare.

Quali sono gli obiettivi di Andretti?

Se la copertura finanziaria sembra assicurata, ci sono altre domande che vale la pena porsi. Quali sono gli obiettivi del 42 volte vincitore in Formula CART? Un team di Formula 1, anche con il budget cap, rischia sempre di essere un buco nell’acqua…

  • Sauber, oltre al team di F1, sponsorizzato da Alfa Romeo, possiede una galleria del vento di riferimento, che sarebbe molto utile anche per tutte le attività sportive di Andretti, che spaziano dalla IndyCar alla Formula E, dalla Extreme E alle V8 Supercars.
  • Andretti è stato prossimo negli scorsi mesi a diventare la squadra ufficiale di Audi nell’IMSA con due LMDh, ma pare che il programma sia sfumato per problemi di finanziamento da parte di Audi USA. Con l’ingresso di VAG nel 2026 con le nuove regole sui motori, Andretti potrebbe puntare a diventare Audi in F1, sfruttando la vicinanza geografica a Ingolstadt.
  • La Formula 1 sta crescendo in America, con moltissimi nuovi fans e il secondo GP a Miami. Non saremmo sorpresi se Liberty Media stia aiutando Andretti in questa acquisizione.

L’articolo di RACER chiosa affermando la possibilità che l’attesa per il secondo pilota che affiancherà Valtteri Bottas nel 2022 sia dovuta proprio a questi colloqui.

Sempre ieri è comparso un secondo rumour, che riguarda proprio il secondo sedile e sarebbe, se confermata, la più grande bomba di mercato per il 2022.

Colton Herta in F1 con Sauber-Andretti?

Colton Herta e Micheal Andretti festeggiano la vittoria al GP di Monterey 2021

La voce proviene dal sito brasiliano Diario Motorsport, e la riportiamo con l’avvertenza che è molto meno credibile di quanto discusso sopra.

Il sito ha ripreso la notizia di RACER, aggiungendo però che a seguito dell’accordo, Colton Herta si prenderebbe il sedile n°2 dell’Alfa Romeo, a fianco di Valtteri Bottas.

Il pilota californiano, per chi non segue l’IndyCar, è considerato uno dei più grandi talenti degli ultimi anni, e ad appena 21 anni è ancora il pilota più giovane in griglia, essendo nato il 30 marzo del 2000.

Nei 3 anni in IndyCar ha totalizzato 6 vittorie e sette pole, con il miglior risultato in campionato giunto nel 2020, un terzo posto, mentre il 2021 ha visto molti punti persi tra incidenti e problemi tecnici.

Nello scorso aprile, Mario Andretti aveva espresso il desiderio di portare un pilota americano in F1, identificandolo in Colton, per cui Mario ha certamente una certa predilezione.

IndyCar | Colton Herta e la suggestione F1

Andretti Sauber F1

C’è un piccolo problema: manca la superlicenza, con 32 punti nell’ipotesi peggiore e 37 su 40 nell’ipotesi migliore per il figlio di Bryan Herta. Tuttavia, neanche questo se ci fosse effettivamente la volontà sarebbe un problema, la FIA può concederla essenzialemente “per merito” sopra i 30 punti.

In ogni caso, il mercato per l’ultimo sedile libero in F1 si fa ancora più caldo, con Piastri, Zhou, Giovinazzi, De Vries e ora anche Herta indicati per il posto, e Theo Pourchaire in pole per il 2023. In IndyCar Andretti avrebbe già a disposizione il talento di Kyle Kirkwood, campione Indy Lights, per la Honda #26, anche se perderebbe senza dubbio la punta di diamante del tridente formato anche da Alexander Rossi e Romain Grosjean.

Autosport stamattina non ha peraltro negato lo scenario di cui sopra, spostando però l’ingresso di Herta in F1 nel 2023, con Kirkwood che si prende il suo sedile in IndyCar.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.