Scatola nera obbligatoria sulle auto a partire da luglio: privacy a rischio?

Scatola nera obbligatoria, l’Unione Europea ha parlato! A partire da luglio 2022 sui veicoli di nuova omologazione sarà prevista la presenza di questo elemento, per ricostruire le dinamiche dei sinistri stradali. C’è rischio per la privacy? Scopritelo con noi…

Scatola nera auto
Un esempio di scatola nera

La scatola nera obbligatoria sulle automobili, sui camion e sugli autobus è una delle misure approvate nel regolamento UE 2019/2144. La legge impone obblighi per la riduzione al minimo degli incidenti mortali sulle strade europee. La scatola nera servirà nell’eventualità di un sinistro, per accertare le colpe e per evitare truffe ai danni degli utenti deboli.

Assieme agli ADAS

Come abbiamo detto, il regolamento UE prevede l’obbligo di porre nei veicoli sistemi avanzati per ridurre gli incidenti. Questo significa che saranno presenti anche molti aiuti alla guida. Ultimo tra questi, ma non per importanza, il cosiddetto “alcolock”, un dispositivo che impedisce di avviare il motore in caso di ebbrezza del conducente. Ma, tornando alla scatola nera, essa consentirà di registrare i dati prima e dopo un incidente. Verranno in particolare registrati velocità, frenata, utilizzo delle cinture di sicurezza, attivazione degli airbag e posizione dello sterzo nei 30 secondi precedenti e nei 5 secondi successivi all’impatto.

Tra i dati raccolti anche la variazione di velocità e di sterzata negli attimi precedenti e appena successivi all’incidente

 


Leggi anche: MC20 Folgore, in arrivo il rilancio di Maserati


Ma la privacy?

Ovviamente, l’Unione Europea si è preoccupata di porre norme per l’utilizzo di questo strumento, per tutelare la privacy dell’utente. In effetti, la preoccupazione per i dati personali è sempre maggiore. Ma niente paura! Infatti, i dati raccolti dalla scatola nera non verranno archiviati né trasmessi, a differenza di quanto fatto dai dispositivi già in commercio. Le autorità saranno le uniche a poter prelevare dati. Esclusivamente il necessario a chiarire la dinamica di un incidente. Dunque, non ci sarà alcuna fuga di dati dalla vostra scatola nera.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter