Formula 1Interviste

F1 | Red Bull, la preoccupante anticipazione di Jordan sulla stagione 2024

Secondo Eddie Jordan, i rivali di Red Bull non avranno alcuna speranza di competere anche nella stagione 2024

Nonostante Ferrari e Mercedes stiano facendo ottimi progressi con i rispettivi progetti, Eddie Jordan vede ancora Red Bull dominatrice incontrastata nella prossima stagione. Il business irlandese ritiene infatti che nessuno dei competitors potrà avvicinarsi al punto da impensierire gli austriaci che nel 2023 hanno conquistato ogni singola vittoria ad eccezione di Singapore. Secondo tale previsione, quindi, Ferrari, Mercedes, McLaren e Aston Martin potranno solo contendersi lo scettro di vice campione.

Jordan Red Bull 2024
Red Bull ancora nettamente davanti nel 2024  secondo Eddie Jordan © RB Content Pool

Red Bull ancora nettamente davanti nel 2024

“L’anno prossimo (Red Bull) dovrebbero arrivare primi e secondi e vincere il campionato costruttori”, esordisce Jordan nel podcast Formula For Success, discutendo con David Coulthard su chi avrà la meglio nella prossima stagione.

“Max, può vincere 20 gran premi, può migliorare il suo livello di quest’anno? La mia opinione è no, perché quando non ci sono grandi cambiamenti di regole, e quest’anno non ci saranno grandi cambiamenti di regole, le vetture convergeranno”.

“La Red Bull è eccezionale. Credo sia improbabile che qualcuno possa superarla l’anno prossimo”, ha commentato invece l’ex pilota Williams, McLaren e Red Bull.

Posta la domanda al collega sulle possibilità di vedere almeno una tra Ferrari, Mercedes, McLaren e Aston Martin impensierire Red Bull, Jordan ha risposto con un secco: “Nessuna chance, semplice”.

”Quando si costruisce una vettura e si ha a disposizione qualcuno del calibro di Adrian Newey, a cui vanno i miei complimenti, è fenomenale raggiungere questo tipo di traguardo, perché probabilmente non sarà mai più battuto, e se ci guardiamo indietro tra 20 o 30 anni potremo dire: ‘Sai che il 2023 è stato semplicemente eccezionale per quello che è stato raggiunto ”.


Leggi anche: F1 | Ferrari 2024, la nuova rossa più veloce di 7 decimi al simulatore rispetto alla SF23?


“Quindi, per l’ultima metà dell’anno, il mio compagno di ciclismo Adrian Newey mi ha detto che è rimasto indietro. Non ha partecipato alla gara di Abu Dhabi, perché aveva gli ultimi piccoli pezzi da mettere insieme del puzzle per la vettura del prossimo anno”.

“E sapete com’è Adrian, non dà troppo nell’occhio, ma a giudicare da come cammina e da come parla, si capisce che è molto tranquillo e molto contento di dove si trova”.

Dobbiamo già quindi rassegnarci ad un’altra stagione interamente monopolizzata da Max Verstappen? Il rischio è elevato, ma come sempre, solo la pista decreterà il verdetto finale.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter