A TCFormula 1

F1 | Ferrari 2024, la nuova rossa più veloce di 7 decimi al simulatore rispetto alla SF23?

Secondo recenti indiscrezioni, la nuova vettura Ferrari che prenderà parte al prossimo campionato, avrebbe già trovato sette decimi al simulatore rispetto alla SF23

Dopo un’indiscrezione del genere, le aspettative e la pressione in casa Ferrari non possono che aumentare vertiginosamente. Secondo l’edizione odierna del Corriere dello Sport, infatti, la nuova monoposto di Maranello, di cui non si sa ancora il nome ma che verrà svelata il 13 Febbraio, avrebbe già trovato sette decimi al simulatore rispetto alla SF23, che a sua volta aveva chiuso la stagione 2023 in grande crescita con il doppio secondo posto di Leclerc a Las Vegas e Abu Dhabi.

Ferrari 2024 SF23
Ferrari 2024: quasi un secondo di vantaggio rispetto alla SF23 @Scuderia Ferrari

La Ferrari 2024 sette decimi più veloce della SF23

”Al momento la F2024, nelle simulazioni, mostra qualcosa come sette decimi di miglioramento rispetto alla SF-23 di fine campionato, che male proprio non era”, scrive il Corriere.

Chiaramente, il dato è da prendere con le pinze, in quanto compiere un salto prestazionale importante in pochi mesi non significa necessariamente che vedremo una rossa in grado di lottare per la vittoria con Red Bull già dalla prima gara. 

La stessa RB20, nonostante una finestra di miglioramento presumibilmente inferiore rispetto a quella della prossima Ferrari, manterrà molte delle caratteristiche già vincenti della RB19, con Horner che ha parlato di evoluzione piuttosto che di rivoluzione.

Si tratterà di un’evoluzione, non una rivoluzione. Abbiamo rivalutato tutte le zone della monoposto. Quella del 2024 non sarà che un’evoluzione della macchina dello scorso anno“.


Leggi anche: F1 | More Than Equal lancia il suo primo Development Programme: l’obiettivo è ben preciso


Discorso diverso invece a Maranello, con Fred Vasseur che, in occasione del pranzo di Natale con i media, ha affermato che la 676 sarà diversa al 95% rispetto alla SF23, anche se il francese, come Horner, non ha voluto parlare di rivoluzione.

Nella giornata di ieri, è emersa un’ulteriore indiscrezione secondo la quale Rory Byrne, ex chief Designer ai tempi del dominio di Michael Schumacher, starebbe lavorando anche sul nuovo progetto 2024, anche se, come suggerito dal Corriere, continuare a puntare su una figura prossima alla soglia degli 80 anni, non è forse la soluzione ideale guardando al futuro.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter