Sicurezza stradale, il monopattino elettrico protagonista di un incidente grave ogni tre giorni: un mezzo da non sottovalutare

Nell’ultimo appuntamento sulla sicurezza stradale osserviamo le conseguenze della diffusione del monopattino elettrico, protagonista di 125 incidenti gravi nel 2020.

monopattino elettrico sicurezza stradale

La pandemia con cui proviamo a convivere – in attesa di tempi migliori – da ormai un anno ha riportato in auge dei mezzi che forse, per alcuni, potrebbero rimandare alla propria infanzia. Negli ultimi mesi abbiamo assistito alla massiccia diffusione della versione elettrica del monopattino, anche grazie agli incentivi inseriti nel Decreto Legge “Rilancio”, ideato dal Governo Conte II e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 20 maggio 2020. monopattino elettrico sicurezza stradale

L’atto emanato dal precedente governo – e convertito poi in legge dal Parlamento – ha previsto un bonus fino a 500 euro per l’acquisto di bici, monopattini elettrici et similia a sostegno di una mobilità più ecologica.

I soldi messi a disposizione dal Decreto Rilancio hanno contribuito a rendere ancora più accattivante un mezzo già di per sé affascinante. Il monopattino elettrico è comodo, leggero, non ingombra e permette di spostarsi senza grande fatica, insomma, il mezzo ideale per spostarsi comodamente in città! monopattino elettrico sicurezza stradale

Tuttavia, questi mezzi, dei quali troviamo l’antenato nell’americano Eveready Autoped del 1915, presentano – come ogni cosa – pro e contro.

Per mettersi al manubrio di un monopattino elettrico non c’è bisogno di patente alcuna, in quanto normativamente equiparabile alle biciclette. Tale mezzo – che non deve avere un motore elettrico sopra ai 0,50 kW – può essere guidato da tutti coloro abbiano compiuto 14 anni.

È importante ricordare che è fondamentale conoscere ciò che abbiamo tra le mani, rispettare le regole e comportarsi evitando di sottovalutare ciò che ci circonda ed il monopattino elettrico. Quest’ultimo può infatti, in molti casi, raggiungere velocità di tutto rispetto intorno ai 30 km/h.

Le preoccupazioni dell’Osservatorio ASAPS: alcuni dati

La rapida diffusione dei mezzi citati porta inevitabilmente con sé un certo numero di incidenti. Le cifre non sono molto positive: secondo l’Osservatorio ASAPS infatti, nel 2020, sono stati 125 gli incidenti gravi che hanno visto protagonisti i monopattini elettrici.

Un incidente grave ogni tre giorni: questo il preoccupante bilancio. Il primo decesso è stato rilevato nel mese di giugno 2020 nei pressi di Bologna. Quest’ultimo è stato seguito da 11 feriti in prognosi riservata e 49 feriti con prognosi superiore ai 40 giorni oltre che – poco tempo fa – dalla morte di una giovane donna a Genova. monopattino elettrico sicurezza stradale

L’episodio del capoluogo ligure tra monopattino e tir ha destato le preoccupazioni dell’Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale. “L’imponente utilizzo nelle più grandi città italiane e l’equiparazione alle bicilette – denuncia ASAPS – sono temi che richiedono la massima attenzione”.

I sinistri gravi non sono però gli unici incidenti con i monopattini elettrici: Sono centinaia in tutta Italia che, avendo esiti lievi e non richiedendo l’intervento delle forze dell’ordine, non vengono neanche segnalati”, dichiara l’Istituto.

Le cause degli incidenti

Uno studio della stessa ASAPS ha evidenziato come la prima causa di incidente con tali mezzi sia la caduta autonoma. Essa è principalmente dovuta a ribaltamento senza scontro con ostacoli fissi. “In questo caso sono determinanti la distrazione – causata anche da selfie scattati alla guida – e l’inesperienza del conducente, ancora più influente in strade con buche e imperfezioni”.

A seguire troviamo gli scontri frontali, i quali avvengono soprattutto agli incroci e causati dal mancato rispetto della precedenza. Il podio delle regioni – in termini di numero e gravità di sinistri – trova sul gradino più alto la Lombardia con 56 incidenti, seguita da Piemonte e Lazio, rispettivamente con 14 e 13 crash.

Come possiamo comprendere dai dati e dalla preoccupazione di ASAPS il monopattino elettrico necessita, proprio come la bicicletta, di massima attenzione e rispetto delle regole. È un mezzo sempre più presente nelle nostre vite, impariamo a conoscere lui ed ogni rischio, per evitare sempre più il manifestarsi di spiacevoli eventi.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.