Automotive | Škoda Enyaq IV: il primo SUV ceco elettrico

I vertici del gruppo Volkswagen AG hanno le idee chiare: entro il 2025, i modelli elettrici della gamma arriveranno ad essere più di 50. Quello in casa Škoda è un passo in più verso il futuro verde grazie alla nuova Enyaq IV.

Škoda Enyaq IV
Foto: skoda

Il primo pargoletto elettrificato.

Enya è un termine irlandese traducibile in “fonte di vita”, in cui confluiscono alcuni concetti tratti da una parola gaelica-irlandese che racchiude i significati di essenza, spirito ma anche principio. La Skoda Enyaq IV è il primo SUV elettrico della casa boema, e rispecchia proprio questi valori. In questo articolo analizzeremo il passo avanti dell’azienda, le peculiarità dell’auto e scopriremo cosa si sono inventati in Repubblica Ceca.

Design esterno

In casa Škoda, il pensiero è uno, e sempre lo stesso: “Simply Clever”. Possiamo leggere il motto della casa appena vediamo l’auto: forme elaborate, ma senza pretese, partono dal frontale della vettura che, come tutte le elettriche, ha una griglia piena, incaricata di dare un boost all’estetica. I gruppi ottici led lasciano spazio ai lunghi finestrini che chiudono il design sul retro, insieme al grande lunotto e ai fari posteriori, anch’essi led. Al centro del portellone leggiamo in caratteri cubitali il nome del marchio: sinceramente, preferisco questo al logo.

Skoda Enyaq IV
Foto: skoda
Skoda Enyaq IV
Foto: skoda

Interni: de gustibus

La progettazione interna dell’abitacolo può essere creata come una stanza, scegliendo tra vari ambienti. Eco-suite, Lodge, Loft, Lounge e Suite sono solo 5 dei tanti. I numerosi optional vanno poi a condire il resto dell’auto. In Repubblica Ceca hanno fatto molto per dare la sensazione premium.  Il progresso qualitativo, però, non è solo visivo: i materiali utilizzati per i sedili, per il tunnel e per la plancia sono naturali, riciclati e sostenibili. È stato un lavoro duro, ma ne è valsa la pena. Caratteristica, non da poco, è lo spazio a bordo: come vedrete dalle foto, nell’auto possono sedere 5 persone comodissime: del resto, è un’auto per famiglie.

Skoda Enyaq IV
Foto: skoda

Leggi anche: BMW X3, un’importante conferma


Skoda Enyaq IV
Foto: skoda
Skoda Enyaq IV
Foto: skoda

Caratteristiche tecniche e allestimenti: dovrei sceglierla?

Il nuovo SUV di Škoda è progettato sulla piattaforma modulare elettrificata MEB. L’architettura, peculiare, è detta “a skateboard”, perché prevede l’installazione della batteria nel sottoscocca. È questo il motivo per cui l’abitabilità è tanta. Parlando di questo, è il momento di trattare le versioni disponibili. Gli allestimenti dell’auto sono sette: si parte dai €39.950 della Skoda Enyaq IV 60, per arrivare a rompere il tetto dei €50.000 con la versione Sport dell’Enyaq 80. All’aumentare del prezzo aumenta, ovviamente, anche l’autonomia, che può arrivare ad un massimo di circa 530 km. Siamo in linea con le auto elettriche di taglia media-grande (perché parliamo di 4,6 metri di lunghezza, 1,8  di larghezza e 1,6 di altezza). Se vogliamo pensare ad una rivale, la prima che mi viene in mente è sicuramente la Hyundai Ioniq 5.

 

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

mm

Diego Ciprietti

Studente di scuola superiore a L'Aquila che si barcamena tra lo studio e le passioni: economia e motori sopra tutte.