EditorialiFormula 1

Il parere del Direttore: a sorpresa, ma finalmente Lando!

A sorpresa, ma finalmente Lando! Ci sono voluti 110 Gran premi, ma ne è valsa la pena. A Miami Norris rompe il tabù vittorie e conquista il gradino più alto del podio al termine di una gara condotta con grandissima bravura.

Impressionante McLaren“, con queste parole di Charles Leclerc, al termine della gara, vogliamo descrivere la straordinaria vittoria ottenuto da Norris nel Gp di Miami. A sorpresa, ma finalmente Lando! Chi l’avrebbe mai detto ieri? Certo, la safety car ha aiutato la scuderia di Woking, ma la prestazione di entrambi i piloti è stata superlativa. Peccato per Piastri, che, causa collisione con Sainz, ha finito la corsa fuori dalla zona punti.

Credits: McLaren su X

Tutto il paddock è felice per la prima vittoria in F1 di Lando Norris, pilota giovane, veloce e simpatico. Ci era andato vicino diverse volte, ma ieri sera ha finalmente raggiunto l’agognato obiettivo. Lo ha fatto al termine di una super gara, anche prima dell’ingresso della safety car.

Gli aggiornamenti portati dalla McLaren hanno funzionato, forse, ben oltre le aspettative. Nelle libere e nella qualifica sprint si era intravisto qualcosa, ma tutti pensavamo che Red Bull e Ferrari fossero ancora davanti. Il Gran premio, però, ci ha detto che la scuderia di Woking è stata la migliore in pista, con entrambe le macchine.


Piastri ha approfittato della sciagurata manovra di Perez per rimanere sempre in zona Verstappen, guidando abbastanza serenamente davanti alle due Ferrari. L’incidente tra Magnussen e Sargeant e l’ingresso della safety car hanno indubbiamente favorito la strategia di Lando, ma, quando si è ritrovato al comando, ha mostrato un potenziale incredibile.

Sempre più veloce, giro dopo giro, nei confronti di Max, Lando ha condotto la gara fino alla bandiera a scacchi, riuscendo nell’impresa di portare la McLaren al successo che mancava da settembre 2021.


Leggi anche: F1 | Aggiornamenti per McLaren a Miami, Stella: “Novità importanti”


Grande soddisfazione e merito anche per Andrea Stella, alla prima vittoria da team principal. Intervistato in esclusiva dai nostri due straordinari inviati a Miami, Jacopo Moretti e Matteo Beretta, l’ingegnere umbro è tra gli artefici principali di questa crescita verticale del team di Woking. Se fosse superstizioso, non dovrebbe mancare di concederci altre belle interviste come quella di giovedì…

Scherzi a parte, il campionato ora tornerà in Europa con diversi spunti interessanti. Verstappen è davanti e la sua leadership pare incontrastata, ma se gli sviluppi Ferrari dovessero funzionare come quelli della McLaren, avremo modo di gustarci tante altre gare divertenti come quella di Miami.


Ultimo pensiero dedicato a Tsunoda e Ocon. Il primo si conferma autore di un’ottima prima parte di stagione, portando la Visa CashApp a una splendida settimana posizione. Il francese, invece, regala un primo insperato punto alla derelitta Alpine che, a Miami, è parsa, per la prima volta in stagione, una macchina di F1.

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.