Superbike | BMW presenta la nuova moto per il mondiale

BMW ha presentato la nuova moto che sarà impegnata nel Mondiale Superbike a partire dall’anno prossimo.

BMW Superbike
Foto: profilo Twitter @BWMMotorrad

BMW, dopo il ritorno in Superbike l’anno scorso, si appresta a fare un nuovo step per raggiungere la vetta del mondiale Superbike, e lo fa con la nuova BMW M1000 RR. La moto è, per la prima volta, progettata dalla divisione sportiva del costruttore tedesco che ha prodotto delle componenti specifiche per la nuova moto. Nonostante la moto presenti diverse novità, la nuova M1000 RR discende dall’attuale S1000 RR. I numeri, in quanto a potenza, sono impressionanti. Se la S1000 RR eroga 193 CV che la rendono una moto con grande potenza, la nuova M1000 RR ne eroga ben 212!

Questa ulteriore aggiunta si noterà in pista, dove la BMW è già nota per essere una delle moto più potenti dello schieramento. Questa forza è molto utile in qualifica, dove i piloti della casa tedesca riescono a dare il meglio di se stessi.

Leggi anche:

Superbike | BMW – Ufficiale il rinnovo di Sykes per il 2021

Paragonando la potenza del motore BMW con quelli delle altre moto impegnate nel mondiale Superbike, si evince che la nuova M 1000 RR supererà quella della Kawasaki ZX-10R e della Yamaha YZF-R1, che si attestano sui 200 CV. Insieme a eguagliare la forza motore di questi due mostri sacri della Superbike, la nuova moto tedesca accorcerà il divario con le, attualmente irraggiungibili, Ducati e Honda, il cui motore eroga intorno ai 230 Cavalli Motore.

Nonostante la moto abbia fatto un grande passo in avanti in quanto a potenza del motore, la vera prova che, se superata, sarà la chiave del successo di questa moto, è quella della pista. Infatti, la S1000RR non si sta dimostrando una moto all’altezza per lottare con le posizioni più ambite dello schieramento e, ultimamente, soffre di grossi problemi di affidabilità, che hanno spesso obbligato i due piloti al ritiro.

Tuttavia, nonostante questi primi due anni in Superbike non siano stati propriamente positivi, BMW si sta profondamente impegnando per migliorare il proprio rendimento. Infatti, l’arrivo della nuova moto è la seconda grande novità che BMW porterà nel 2020. La prima grande novità è stata l’ingaggio di Michael Van Der Mark che arriverà dal team ufficiale Yamaha e che prenderà il posto di Eugene Laverty. L’irlandese saluterà la casa tedesca dopo una sola stagione non propriamente entusiasmante dal punto di vista dei risultati in pista. La nuova coppia, che garantisce prestazioni ed esperienza, sarà importante per sviluppare e portare al successo la nuova moto.

Seguici su Telegram

Superbike | BMW – Muir: “Stiamo lavorando per avere un team satellite nel 2021”

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico