Superbike | GP Aragon – Sintesi Superpole Race: La carica delle 101: vince ancora Rea

La prima Superpole Race stagionale, condizionata da delle condizioni dell’asfalto difficili, va appannaggio (ancora) di Jonathan Rea. Il britannico della Kawasaki batte il compagno di squadra Alex Lowes e Garrett Gerloff. Male Redding che paga una scelta sbagliata degli pneumatici. Superbike Superpole Race Aragon

Superbike Superpole Race Aragon
Credits: Twitter

Continua il dominio di Jonathan Rea in questo GP di Aragon. Il pilota della Kawasaki, dopo la pole e la vittoria di Gara 1, vince anche la Superpole Race corsa in delle condizioni più che imprevedibili. Superbike Superpole Race Aragon

Il britannico monta sulla sua Kawasaki le gomme intermedie, una scelta che paga soprattutto nella lotta dei primi giri con Scott Redding che era con gomme rain. Liberatosi di Redding la gara di Rea è poi una passerella fino al traguardo e fino alla sua centunesima vittoria.

Seconda posizione per Lowes che completa la doppietta Kawasaki. Quarto podio in carriera per Garrett Gerloff che chiude in terza posizione. Il pilota della gara è Micheal van der Mark, autore di una rimonta dalla quindicesima alla quinta posizione grazie all’azzardo delle gomme slick.

SINTESI SUPERPOLE RACE:

Condizioni difficili per questa Superpole Race: la pioggia ha infatti fatto capolino per tutta la mattinata sulla pista di Aragon con la pista che sta iniziando ad asciugare pochi minuti prima della partenza. Grande confusione quindi nel pre-partenza con i piloti indecisi sulla scelta della gomma tra rain, slick o intermedie.

Alla partenza buono spunto di Scott Redding che passa Rea, partito dalla pole, alla staccata di Curva 1. Il pilota inglese finisce lungo alla curva e subisce la risposta di Rea. Alla Curva 3 Redding passa dall’esterno ma Rea ancora una volta non lo molla e lo ripassa alla Curva 8.

Tra i due litiganti è Lowes a passare in testa con un bell’attacco alla 12. Il pilota Kawasaki rimane in testa pochi secondi con Redding che lo passa di nuovo in ingresso di Curva 13. Sul lungo rettilineo Lowes viene passato anche da Rea che torna in seconda posizione.

Dietro di loro Tom Sykes e Leon Haslam tengono a bada un arrembante Chaz Davies.

Nel secondo giro iniziano a palesarsi le difficoltà di gomma di Redding, che ha scelto una rain e non riesce più a prendere il punto di corda. Il pilota della Ducati finisce lungo in due curve e viene passato dalle due Kawasaki.

Inizia intanto la battaglia per la quinta posizione con Garrett Gerloff che passa Sykes. Poco dietro Toprak Razgatlioglu si libera delle Honda di Leon Haslam e Alvaro Bautista.

Continuano le difficoltà di Redding che viene passato da Davies e da Gerloff in lotta ora per la terza posizione. Dietro di loro Razgatlioglu passa Sykes all’ultima curva con Bautista che fa la stessa manovra con Haslam.

Ottima rimonta di Micheal van der Mark che in un solo giro si libera di tutto il gruppo in lotta per la sesta posizione. A sette giri dal termine Gerloff passa Davies nella percorrenza dell’ultimo curvone e si prende il terzo gradino del podio.

Continua la fuga di Jonathan Rea che ha ora quasi 4 secondi di vantaggio su Alex Lowes. Prosegue anche la rimonta di Van der Mark che, con le gomme slick, passa Redding alla Curva 12 salendo in quinta posizione.

Il calvario di Redding sembra non avere fine: il pilota della Ducati viene passato sia da Razgatlioglu che da Bautista alla Curva 8. Si ritira nel frattempo Tom Sykes, partito con gomme rain.

All’ultimo giro la lotta è per la sesta posizione, con Bautista che continua ad insidiare Razgatlioglu. Le posizione rimangono però invariate fino alla bandiera a scacchi.

Davanti tutto facile per Jonathan Rea che una volta ripresa la prima posizione ha imposto il suo ritmo lasciando solo le briciole agli avversari. Seconda posizione per Alex Lowes che completa la doppietta Kawasaki.

Terzo Garrett Gerloff autore di una buona rimonta nelle prime fasi di gara. Quarta posizione per Chaz Davies che precede un fantastico Micheal van der Mark che con l’azzardo delle gomme slick riesce a rientrare nella top 5.

Ottava posizione per un deludente Scott Redding che ha completamente sbagliato la scelta dello pneumatico. Nona posizione e prima top 10 di carriera per Kohta Nozane.

Male ancora una volta gli italiani: Rinaldi è undicesimo, Locatelli è dodicesimo mentre chiudono fuori dai punti Bassani e Cavalieri.

RISULTATI SUPERPOLE RACE GP ARAGON:

Superbike Superpole Race Aragon
i risultati della Superpole Race. Credit: WorldSBK.com

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Superbike | GP Aragon – Sintesi Gara1: Rea vince e raggiunge quota 100 vittorie in SBK

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.