Superbike | GP Emilia-Romagna – Sintesi Gara1: Rinaldi vince di forza!!

Michael Ruben Rinaldi domina Gara 1 del GP di Emilia-Romagna a Misano. L’alfiere di Aruba Ducati ha concluso davanti a Razgatlioglu e Rea.

Foto: Aruba.it Racing Ducati Twitter

Tutto è pronto per Gara 1 del GP dell’Emilia-Romagna, terzo round del mondiale Superbike 2021. I piloti sono pronti a regalare spettacolo sul circuito di Misano, sotto lo sguardo dei tifosi che tornano ad occupare le tribune della pista romagnola. Con una grande partenza Michael Ruben Rinaldi ha conquistato la testa della gara e ha imposto un passo inarrivabile per tutti. Rea conclude terzo salvando da campione una caduta certa.

Sintesi Gara 1

Rea sfrutta la sua pole position e riesce a girare per primo in curva uno ma deve difendersi dall’assalto di Rinaldi che prova a prendere la testa. Il duello tra i due lascia via libera a Razgatlioglu che prende la prima posizione con la sua Yamaha R1. Il primo a tagliare il traguardo dopo il primo giro è Rinaldi che ha iniziato alla grande la sua gara, recuperando tre posizioni rispetto alla sua posizione di partenza. Rea è secondo all’inseguimento dell’italiano del team Aruba Ducati. L’altro alfiere Ducati, Redding, occupa la terza piazza, seguito da Razgatlioglu e Lowes.

Rea è l’unico che riesce a tenere il passo di Rinaldi nel corso delle prime fasi di gara. Più distaccati Redding e Razgatlioglu. Il pilota turco della Yamaha riesce a superare il britannico di casa Ducati alla curva Rio e si porta in terza posizione.

Rea è sempre attaccato al codone della V4 di Rinaldi. I due possono gestire un grande vantaggio su Razgatlioglu che ha distaccato Redding. Lowes continua ad occupare la quinta posizione, seguito dalla BMW di Sykes e da Davies. Ottima prestazione di Axel Bassani che occupa la nona posizione con la sua Ducati del team Motocorsa. Bautista è settimo.

Primo colpo di scena della corsa. Jonathan Rea commette un errore nella prima variante. Il sei volte iridato perde l’anteriore della sua Kawasaki ma riesce ad evitare la caduta sfruttando la via di fuga interna della pista. Il #1 ritorna in pista in terza posizione alle spalle di Razgatlioglu. Rinaldi si trova da solo in testa alla corsa con un grande vantaggio.

Caduta di Chaz Davies. Il pilota del team GoEleven cade all’ingresso della curva del Rio e si ritira dalla gara. Rea si riavvicina alla R1 di Raazgatlioglu. Nonostante l’errore il campione in carica può ancora tentare l’assalto al secondo gradino del podio.

Entriamo nelle fasi finali di gara. Con cinque giri alla fine continua la cavalcata solitaria di Rinaldi e della sua Ducati. Non si accende, invece, la lotta per la seconda posizione. Razgatlioglu ha aumentato il suo vantaggio nei confronti di Rea. L’unica lotta in pista è quella valida per la sesta posizione. Sykes deve difendersi da Bautista e da Bassani che lo seguono da vicino. A due giri dalla fine, Bautista riesce a passare l’inglese della BMW e a ottenere la sesta posizione. Poche curve dopo anche Bassani riesce a compiere la stessa manovra ai danni di Sykes.

Ultimo giro. I meccanici del team Ducati Aruba sono tutti in piedi sul muretto per festeggiare l’arrivo di Rinaldi. L’italiano ha dominato la gara e ha tempo anche di salutare il pubblico prima di tagliare il traguardo. Il #21 conquista una vittoria di forza davanti alla Yamaha di Razgatlioglu e alla Kawasaki di Rea. Redding chiude quarto, precedendo Lowes che chiude la top five. Bautista, Bassani, Sykes e van der Mark chiudono le prime dieci posizioni della classifica.

La classifica di Gara 1 del GP dell’Emilia Romagna.

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

 

Supersport 300 | GP Emilia-Romagna – Sintesi Gara 1: Huertas vince su Booth-Amos e De Cancellis