Superbike | GP Emilia Romagna – Sintesi Superpole Race: Razgatlioglu domina la sprint race di Misano

Toprak Razgatlioglu trionfa nella Superpole Race del GP di Emilia Romagna classe Superbike a Misano. Il turco ha vinto in solitaria su Bautista e Rea.

La Superpole Race inaugura l’attività di gara in pista per la Superbike sul circuito di Misano. Nella gionata di sabato è stato Bautista a dominare, conquistando FP3, Superpole e Gara1. Con la vittoria in gara di ieri, lo spagnolo di Ducati è salito a quota 186, precedendo Rea a quota 164 e Razgatlioglu. Il turco di Yamaha deve ora guardarsi dalla salita del compagno di team Locatelli, fermo a 94.

In occasione del GP d’Emilia Romagna, Gabriele Ruiu è tornato come Wild Card nel team Bmax Racing dopo aver saltato la tappa dell’Estoril. Invece, diversi piloti sono in pista come sostituti. Delbianco è in pista con il team Pedercini sulla moto che inizialmente era di Cresson e che, dopo la rescissione del contratto, è rimasta vacante, con Haslam e Vinales a occuparla nei due round precedenti. Inoltre, Mykhalchyk è tornato in sella alla M1000RR di Van der Mark, che ha subito la frattura del femore all’Estoril, e Rabat è tornato con Puccetti al posto dell’infortunato Mahias.

Nel corso di Gara1 Ponsson ha subito la frattura della clavicola e, di conseguenza, non è in pista per la giornata finale a Misano.

Nella giornata di venerdì è stato Razgatlioglu a fare il miglior tempo nella prima sessione, disputata su pista umida e con temperature ancora basse dopo la pioggia che ha interessato la Riviera Romagnola nella giornata di giovedì. Il turco, girando in 1.34.603, ha rifilato due secondi anche al suo diretto inseguitore, il compagno di squadra Andrea Locatelli. Il terzo tempo è andato ad appannaggio di Jonathan Rea, capace di battere i tempi segnati da Rinaldi, Bassani, Lecuona, Vierge e Bautista. Il pilota di casa Tamburini, originario della vicina Rimini, non è riuscito a segnare un tempo entro il 105%.

Nel pomeriggio, invece, è stato Bautista a cogliere la migliore prestazione in 1.34.008, precedendo Razgatlioglu, Rea e Rinaldi di un solo decimo. Più staccati, invece, Oettl, Gerloff e Lowes.

Le FP3 di ieri hanno visto nuovamente Bautista ha fermare il cronometro sul riferimento migliore della sessione, candidandosi al ruolo di poleman nella Superpole del GP di Misano Superbike. Dietro a Bautista si sono classificati Lecuona e un sorprendente Oettl. Tuttavia, solo il connazionale di Honda è riuscito a tenersi vicino nel riferimento del pilota Ducati. Razgatlioglu ha completato la sessione con il quarto tempo, mentre ha deluso Rea in sesta posizione e a oltre mezzo secondo dal miglior riferimento.

La Superpole ha consegnato la Pole nelle mani di Bautista, affiancato in prima fila da Razgatlioglu e Rea. Si sono classificati per la seconda fila Lowes, Rinaldi e Locatelli, con Vierge, Lecuona e Redding in terza fila. Quarta fila, invece, per Bassani, Gerfoff e Baz.

In Gara1, dopo una bagarre iniziale, Bautista ha preso il largo e ha vinto su Rea e un ritrovato Rinaldi. Razgatlioglu, invece, ha subito un problema tecnico mentre era in terza posizione ed è stato costretto al ritiro.

Sintesi Superpole Race GP Emilia Romagna Superbike


La Superpole Race del GP di Emilia Romagna Superbike sul circuito di Misanosi è svolta sotto un cielo completamente sereno, con umidità al 48%, temperatura atmosferica di 27°C e con l’asfalto che misurava 39°C.

La gara di Gabriele Ruiu ha rischiato di finire sulla griglia di partenza, dove il pilota sardo ha di Bmax ha avuto alcuni problemi tecnici sulla sua BMW. Successivamente il pilota è riuscito a partire dalla Pit Lane.

Il posto in griglia lasciato libero da Ruiu.

La partenza premia Razgatlioglu che transita primo al Parco. Si ferma nuovamente prima del via Alessandro Delbianco. Per lui ancora problemi tecnici. Al tramonto Rea infila all’interno il turco che deve poi subito guardarsi dal pressing di Bautista. Rinaldi si mette subito quarto superando Locatelli.

Giro 2 – All’esterno del secondo cambio di direzione Razgatlioglu riprende la vetta della gara. Rea ne ha di più sul lungo ma il turco si difende in staccata alla Quercia e al Carro. Locatelli scende in sesta posizione sopo essere stato superato anche da Vierge.

Giro 3 – Bautista sfrutta il V4 sul controrettilineo che porta al Carro e svernicia Rea che non demorde e, nel T4, risponde all’assalto dello spagnolo e mantiene la posizione.

Giro 4 – Vierge infila anche Rinaldi e sale quarto. Alla Quercia Bautista supera nuovamente Rea che risponde al Tramonto ma, sul controrettilineo, Bautista si impone definitivamente sul nordirlandese.

Giro 5 – Lecuona supera un Rinaldi fuori fase e sale in quinta posizione. Il ducatista risponde allo spagnolo nella staccata della Quercia e mantiene la posizione. Alla Rio 2, invece, finisce la gara di Konig che navigava in ultima posizione.

Giro 6 – Alla Quercia succede di tutto: Rinaldi viene infilato da Locatelli e Lecuona. Il bergamasco di Yamaha sopravanza inizialmente anche l’alfiere Honda ma va lungo ed è costretto a desistere. Più indietro, nella stessa curva, scivola Baz che termina anzitempo la sua gara.

Giro 7 – Vierge si porta sugli scarichi di un Rea che gira in solitaria in terza posizione e con un ritmo di circa tre decimi più lento del pilota ufficiale HRC che ha montato le SCX da qualifica.

Giro 8 – Rea risponde a Vierge e segna un giro in fotocopia con lo spagnolo. Si ritira Oettl che, ancora con problemi alla spalla infortunata prima dell’Estoril, rientra ai box dolorante.

Giro 9 – Razgatlioglu passa primo in solitaria e con tre secondi di vantaggio su Bautista. Terza posizione per Rea che deve ancora guardarsi da Vierge.

Dopo un ultimo giro fatto in passerella, Toprak Razgatlioglu vince la Superpole Race del GP di Emilia Romagna Superbike sul circuito Marco Simoncelli di Misano. Chiudono il podio i soliti Bautista e Rea che, negli ultimi due giri, ha allungato su un Vierge che aveva chiesto tutto alle sue Pirelli SCX.

Chiudono la top ten Lecuona, Locatelli, Bassani, Lowes, Gerloff e Rinaldi.

Superpole Race Superbike Misano
motogp.com

La Superbike torna alle 15, dopo il termine del GP di Formula Uno, con la Gara2 da Misano.

Seguici su Telegram

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico