Superbike | GP Estoril – Sintesi Gara 1: Bautista beffa Razgatlioglu in volata

Alvaro Bautista vince in volata una stupenda Gara 1 della Superbike sul circuito dell’Estoril. Lo spagnolo batte sul traguardo Toprak Razgatlioglu. Più staccato in terza posizione Jonathan Rea.

Superbike Estoril Gara 1
Credit: WorldSBK.com

Una gara stupenda quella consegnata alla storia dalla Superbike nel GP dell’Estoril. A vincerla è Alvaro Bautista che corre in modo intelligente e strategico per battere in volata Toprak Razgatlioglu. Superbike Estoril Gara 1

Gara d’orgoglio per il pilota turco che combatte e vince tutti i duelli con Rea e lo stesso Bautista in staccata ma nulla può nella volata finale contro il motore della Panigale V4R.

Escluso dalla lotta finale Jonathan Rea che accusa un calo prestazionale nell’ultimo terzo della corsa e chiude terzo. Bella lotta anche per la quinta posizione con Redding che alla fine si piega agli attacchi di Vierge e Lecuona.

CRONACA DELLA GARA:

Asfalto asciutto sul tracciato dell’Estoril per la partenza di Gara 1 della Superbike. Il cielo sopra il tracciato lusitano minaccia ancora pioggia ma per ora il clima sembra sorridere ai piloti.

Alla partenza ottimo spunto di Toprak Razgatlioglu che curva in prima posizione alla staccata della Curva 1. Spunto non perfetto per Alvaro Bautista che forza la staccata della Curva 1 e porta larghissimo il suo compagno di box Micheal Ruben Rinaldi. Il pilota italiano scivola così in mezzo al gruppo.-

Davanti Razgatlioglu prova a forzare il ritmo e chiude il primo giro con tre decimi di vantaggio su Jonathan Rea. Terzo e già staccato di quasi un secondo Andrea Locatelli, inseguito da Alvaro Bautista. Caduta alla Curva 7 per Leandro Mercado che non chiude neanche il primo giro.

Nel corso del terzo giro rischio tra Rea e Razgatlioglu: il turco finisce lungo alla staccata della Curva 6 e si pianta nella percorrenza della curva, Rea con una velocità doppia finisce sulla ruota posteriore della Yamaha rischiando di far cadere entrambi. Il pilota della Kawasaki, con questa manovra, accusa un distacco di sei decimi dal turco.

All’inizio del quinto giro Bautista riesce a liberarsi di Locatelli sfruttando il motore della Ducati nel lungo rettilineo della pista lusitana. Il pilota della Ducati è però distante quasi due secondi dalla coppia di testa.

Il settimo giro si apre con un errore di Razgatlioglu alla Curva 3. Il pilota della Yamaha finisce lunghissimo in staccata e permette a Rea di prendersi la prima posizione. Non riesce invece ad avvicinarsi Bautista che anzi continua a vedere crescere il proprio distacco.

A quattordici giri dalla fine Razgatlioglu attacca Rea alla staccata della Curva 1 e si riprende la testa della corsa. Il giro successivo Rea prova a ripassare Razgatlioglu affiancandosi in rettilineo ma, come sempre, in staccata il turco è insuperabile.

A dodici giri dal termine Rea replica la manovra: affianca Razgatlioglu sul rettilineo principale e questa volta, riuscendo a prendersi l’interno, alla staccata della Curva 1 conquista la vetta della gara. Inizia a rosicchiare metri Bautista che ha portato il suo distacco ad un secondo e sette decimi.

Nuovo giro e nuovo soprasso alla Curva 1 con Razgatlioglu che si riporta in prima posizione. Dietro di loro continua la rimonta di Bautista.

Arrivati esattamente a metà gara arriva l’ennesimo scambio di posizioni tra Rea e Razgatlioglu con il pilota dell’Irlanda dell Nord che passa alla Curva 1. Bautista, nel frattempo, ha abbassato il distacco ad un secondo. Dietro i tre tenori della categoria, Andrea Locatelli gestisce la quarta posizione con Scott Redding, Iker Lecuona,  Xavi Vierge, Alex Lowes, Loris Baz e Axel Bassani che compongono la top dieci.


LEGGI ANCHE: Supersport | GP Estoril – Sintesi Superpole: dominio imbarazzante di Dominique Aegerter!


Continua lo scambio di posizioni tra Rea e Razgatlioglu con il pilota della Yamaha che sfruttando la sua forza in staccata ripassa davanti sempre alla Curva 1. Altro giro e lo scenario si ripete con Rea che ripassa la Yamaha.

Razgatlioglu ripete la manovra alla Curva 1 anche il giro successivo mentre Bautista è sempre più vicino a ricongiungersi ai due. A sei giri dal termine Rea commette un errore alla staccata della Curva 1e finisce lungo cedendo così anche la seconda posizione a favore di Alvaro Bautista. Nella lotta per la quinta posizione, nel frattempo, le Honda di Lecuona e Vierge hanno passato Scott Redding.

A quattro giri dal termine alza bandiera bianca per la vittoria Rea che inizia a pagare un forte degrado alla gomma anteriore montata sulla sua Kawasaki. A giocarsi la vittoria restano così Razgatlioglu e Bautista con il pilota della Ducati che è a due decimi dal pilota turco.

L’ultimo giro inizia con Alvaro Bautista che affianca Razgatlioglu sul rettilineo del traguardo ma desiste dall’attaccare il pilota turco alla Curva 1. Il pilota della Ducati sfruttare il motore della sua Ducati in uscita dell’ultima parabolica e complice un errore di Razgatlioglu nella stessa curva batte in volata il pilota turco.

La vittoria va quindi al pilota della Ducati, autore di una gara fantastica vinta con un gran ritmo e tanta strategia. Seconda posizione che sa di beffa per Razgatlioglu che aveva condotto in modo splendido gli ultimi giri della gara.

Terza posizione in solitaria per Jonathan Rea che ha mollato nell’ultimo terzo di gara anche a causa di una calo di prestazione delle gomme.

Conclude in quarta posizione Andrea Locatelli che precede Xavi Vierge, Iker Lecuona e Scott Redding.

 

RISULTATI GARA 1 SUPERBIKE:

Superbike Estoril Gara 1
I risultati di Gara 1 della Superbike. Credit: WorldSBK.com

 

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.