Superbike | GP Francia -Sintesi Gara 1: le BMW si stendono e Rea vince ancora

Il pilota della Kawasaki conquista un’altra vittoria conquistando la Gara 1 del GP di Francia di Superbike. Una gara autoritaria per Rea che, nonostante l’asfalto bagnato, non ha commesso nessun errore, rimanendo in testa dalla prima all’ultima curva. Completano il podio Loris Baz e Alex Lowes. Disastro invece in casa BMW con entrambi i piloti caduti alla prima curva.

Credit: WorldSBK.com

SINTESI GARA 1

Alla partenza grande spunto di Jonathan Rea (Kawasaki) che gira in testa alla prima curva. Il nord-irlandese si porta dietro Garrett Gerloff (Yamaha) che infilandosi all’interno tocca Tom Sykes (BMW). Il pilota della casa tedesca scivola a terra e travolge nella caduta il suo compagno di squadra Eugene Laverty, autore della pole questa mattina.

Jonathan Rea alla fine del primo giro ha già preso un buon vantaggio nei confronti del resto del gruppo. Alle spalle del leader della classifica sale Alex Lowes (Kawasaki) che viene però passato in uscita della Curva Adelaide da Gerloff. Alle loro spalle rimane agganciato Loris Baz (Yamaha).

Alla fine del secondo giro il pilota francese passa Lowes e si prende il terzo gradino del podio. Il giro successivo, Baz, approfittando di un lieve contatto tra Rea e Gerloff infila anche il pilota americano, salendo così in seconda posizione.

Il francese è scatenato e prova ad infilare anche Rea per passare in testa. Durante la manovra d’attacco però finisce leggermente lungo e Rea, incrociando, rimane davanti.

A quindici giri dalla fine l’asfalto bagnato di Magny-Cours tradisce anche Gerloff che, dopo una perdita di posteriore, viene sbalzato via dalla moto alla Curva 7. Rimangono così solamente Baz e Rea a giocarsi la vittoria.

Mentre nelle prime posizioni si iniziano a consolidare i distacchi, si accende la lotta per la sesta posizione con Leon Haslam (Honda) che passa Toprak Razgatlioglu (Yamaha). Sulla loro ruota si è inoltre riportato Micheal Ruben Rinaldi (Ducati).

Ad otto giri dal termine piccola scivola per Micheal Van der Mark che va a terra in Curva 13. L’olandese riesce comunque a ripartire, ma solamente in decima posizione.

Nel frattempo Scott Redding (Ducati) autore fino ad ora di una gara anonima, passa Rinaldi e risale così in settima posizione. Poco avanti a loro Razgatlioglu si riprende la posizione nei confronti di Haslam.

Nella lotta per la prima posizione, invece, Rea ha staccato Baz con il francese che accusa ora più di due secondi di distacco.

A due giri dalla fine Haslam supera nuovamente Razgatlioglu, questa volta alla Curva 13 e riconquista la quinta posizione. Il pilota turco risponde però alla staccata della Curva Adelaide e ripassa davanti. Haslam non molla ma nella percorrenza della Curva Imola finisce a terra dopo un brutto high-side. Della situazione ne approfitta Redding che passa così quinto.

Davanti transita sotto la bandiera a scacchi Jonathan Rea che dopo una gara autoritaria conquista la sua 98a vittoria nel Mondiale Superbike.
Seconda posizione per l’idolo di casa Loris Baz che fa sicuramente felice l’infreddolito pubblico sugli spalti.

Terza piazza per Alex Lowes che ritorna sul podio dopo quelli conquistati nel GP di Australia.

Quarta posizione per Chaz Davies che precede Scott Redding, il quale non può però essere assolutamente soddisfatto della sua gara.

Settima posizione per Micheal Ruben Rinaldi, miglior italiano al traguardo.

RISULTATI GARA 1 GP FRANCIA SUPERBIKE:

Superbike Gara 1 Francia
Credit: WorldSBK.com

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

ESCLUSIVA | Il motomondiale secondo un ingegnere: intervista a Fabrizio Manciucca, da 25 anni in uno dei paddock più importanti al mondo

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.