Superbike | GP Francia – Sintesi Gara 1: Razgatlioglu vince e diventa leader del mondiale!

Domino assoluto di Toprak Razgatlioglu in Gara 1 della Superbike a Magny Cours. Il turco taglia il traguardo con uno spettacolare stoppie e si porta in testa al campionato. Seconda posizione per la Kawasaki di Rea e terza per la Yamaha di Locatelli. Male Redding che cade nei giri finali e chiude dodicesimo.

Foto: Pata Yamaha with BRIXX World SBK Twitter

Il week-end della Superbike sul circuito di Magny Cours entra finalmente nel vivo, grazie all’appuntamento di Gara 1. Jonathan Rea ha fatto segnare il miglior tempo nella Superpole della mattinata, cogliendo il record di pole position consecutive, detenuto in precedenza da Ben Spies.

Il nordirlandese della Kawasaki prenderà posto sulla prima casella della griglia di partenza, al fianco della Yamaha di Razgatlioglu e della BMW di Sykes. Locatelli è stato il migliore degli italiani sul circuito francese. Il campione del mondo Supersport 2020 partirà in quinta posizione, al centro della seconda fila che dividerà con Lowes e Haslam. Le due Ducati del team Aruba occupano la settima e l’ottava posizione con l’italiano Rinaldi davanti a Redding. Proprio il pilota inglese, dopo essere stato il più veloce nelle libere 3, è chiamato ad una rimonta per non perdere troppo terreno in classifica mondiale.

Sintesi Gara 1

Allo spegnimento del semaforo, Rea scatta bene con la sua Kawasaki ma deve arrendersi all’attacco di Razgatlioglu che riesce a prendere la prima posizione. Ottima partenza anche per Locatelli che riesce per un attimo a mettere le ruote della sua R1 in terza posizione.

Al tornate Adelaide, Rea riesce a riportarsi in prima posizione. Sale in cattedra anche Rinaldi che dalla settima casella di partenza si trova già quarto dietro alla Kawasaki di Lowes. Locatelli conferma la sua quinta posizione in griglia al termine dei primi due giri. Sykes va lungo all’Adelaide e perde quattro posizioni. Lo segue anche Redding che ne perde due.

Si accende il duello per la prima posizione tra Rea e Razgatlioglu. Il turco riesce a portare a termine l’attacco al tornante Adelaide e si porta al comando della gara, davanti alle due Kawasaki di Rea e Lowes che è terzo, non lontano dalle prime due piazze. Quarto posto per Rinaldi che precede Locatelli. Redding non ha iniziato la gara nel migliore dei modi. L’inglese della Ducati naviga in 11ª posizione.

Razgatlioglu apre un piccolo gap tra se e Rea. Il distacco supera gli otto decimi. Locatelli è attaccato al codone di Rinaldi e tenta l’attacco nei confronti dell’alfiere Ducati senza successo. Continua la difficoltà di Redding che commette un altro errore in staccata all’Adelaide senza, però, perdere posizioni.

Dodici giri alla fine; Rea aumenta il suo ritmo e riduce il distacco dal pilota Yamaha. Tre decimi di secondo dividono i due piloti che stanno conducendo la gara con un ritmo elevatissimo. Risponde però il turco che qualche giro dopo porta il distacco sopra il secondo. Staccata impressionante di Locatelli che guadagna la quarta posizione ai danni di Rinaldi.

A sette giri dalla fine, le Yamaha sono in grande forma. Razgatlioglu, che continua a girare con un ritmo forsennato,  è sempre più leader della gara. Locatelli prova a mettere in discussione la terza posizione di Lowes. L’italiano ha un secondo di distacco dall’inglese.

Termina con una caduta la gara di Alex Lowes che occupava la terza posizione. Locatelli sale in posizione da podio. Rinaldi è quarto e Van Der Mark chiude la top 5. Finisce a terra anche Scott Redding che perde l’anteriore nel tentativo di superare Sykes. Il ducatista si trova in 12ª posizione.

Bandiera a scacchi

Ultimo giro in passerella per Toprak Razgatlioglu che è stato il migliore di questa Gara 1 della Superbike a Magny Cours. Il turco ha tenuto un ritmo elevatissimo per tutta la corsa. Nemmeno il campione in carica Rea è riuscito a tenergli testa. Il pilota Yamaha taglia per primo il traguardo, ottenendo la vittoria al termine dei 21 giri e portandosi in testa alla classifica con 5 punti di vantaggio su Rea.

Il pilota Kawasaki porta a casa 20 punti importanti con i quali riesce a limitare il distacco in classifica. Terzo podio stagionale per Andrea Locatelli che precede Rinaldi e Van Der Mark. Bautista termina in sesta posizione, davanti alle due Ducati “satellite” di Davies e Bassani. Tom Sykes conclude nono, davanti alla Honda di Haslam che chiude la top 10. Redding chiude una gara da incubo in dodicesima posizione, portando a casa una manciata di punti. L’inglese non è mai sembrato a suo agio e non è riuscito a rimontare dalla ottava posizione in griglia a causa di qualche errore e di una caduta nei giri finali. Il ducatista rimane in terza posizione nel mondiale ma, con il risultato di oggi, si allontana dal leader della classifica.

La classifica di Gara 1 a Magny Cours

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

 

Superbike | GP Francia – Anteprima ed orari TV