Superbike | GP Francia – Sintesi gara 2: Redding domina e rimanda la festa per il sesto mondiale a Rea

Scott Redding domina la Gara 2 del GP di Francia Superbike. L’inglese precede Baz e Davies. Finisce fuori dal podio Jonathan Rea che deve rimandare l’appuntamento per la vittoria del sesto mondiale consecutivo.

Foto: profilo Twitter @ArubaRacing

La Superpole Race di stamane ha visto trionfare, ancora una volta, Jonathan Rea. Il nord-irlandese ha sfruttato al meglio la poca competitività delle BMW che partivano nelle prime due posizioni. Ad approfittare della brutta partenza delle moto tedesche è stato anche Alex Lowes. il compagno di squadra di Rea si è subito messo in seconda posizione e ha tentato di tenere il passo del 5 volte campione del mondo.  Più indietro è partito bene Redding. l’inglese ha subito superato i piloti di centro classifica. Dopo aver superato in velocità Baz, l’inglese di Ducati si è messo alla caccia della terza posizione occupata da Van Der Mark. Il duello per la terza posizione si è accesa all’ultimo giro e, dopo essersi scambiati diverse volte le posizioni, l’olandese ha mantenuto la terza posizione.

La Superpole Race ha confermato la carenza di prestazioni in gara delle BMW. Le moto tedesche, dopo essere partite in prima e seconda posizione, sono scivolate nei bassifondi della classifica.

La Gara 2 del GP di Francia Superbike sarà fondamentale per la lotta mondiale. Infatti, Jonathan Rea è a un passo dalla vittoria del mondiale e, a meno che Redding trovi il feeling con il bagnato, avrà la strada spianata.

Sintesi Gara 2 GP Francia Superbike


Alla partenza, parte subito a cannone Jonathan Rea che, agilmente, si mette davanti a tutti in curva uno. Partono bene anche Baz e Rinaldi. Non è stata, invece, una partenza felice per Mercado che cade in curva uno.

Al tornantino Redding infila Van Der Mark e si prende la terza posizione. due curve dopo arriva anche il sorpasso di Rinaldi sulla Yamaha dell’olandese.

Dopo aver percorso il rettilineo del traguardo affiancato a Lowes, il ducatista infila il compagno di squadra di Rea, prendendosi la seconda posizione. Rinaldi, che continua a stare nella scia di Redding, sorpassa Lowes e si mette quarto.

Baz, insieme a Redding e a Rinaldi, è il grande protagonista. Nel giro di tre giri sale fino alla quarta posizione infilando velocemente Davies e Lowes.

In questa occasione Rea non sembra riuscire a fare il vuoto e, anzi, si vede pericolosamente avvicinare da uno scatenato Redding.

Nei giri successivi si scatena il duello tra Rinaldi e Baz. Il francese attacca con grande forza l’italiano che, inizialmente, fatica a rispondergli. Nello stesso giro compie un piccolo errore Rea che va leggermente lungo alla 7. Redding, che non aspettava altro, va molto stretto e, usando la potenza del v4 Ducati, infila il cinque volte campione del mondo.

Baz, superato Rinaldi, si mette all’inseguimento dei primi due. Mentre, a quindici giri dal termine, cade Forès alla quindici.

Dopo giri con posizioni cristalizzate, Baz raggiunge Rea e, senza attendere e studiare l’avversario, infila il nord irlandese prendendosi la seconda posizione. Tuttavia, negli ultimi giri, Redding ha messo due secondi e mezzo tra lui e i due inseguitori.

Nonostante il sorpasso subito da Baz e le difficoltà con il ridotto grip delle gomme, Rea sarebbe comunque campione del mondo. Per Il pilota Kawasaki è fondamentale tenersi alle spalle Chaz Davies.

Dopo un buon inizio di gara, sono apparse le difficoltà per Rinaldi. L’italiano è stato passato da Davies e,  a nove giri dal termine, da Van Der Mark.

Nello stesso giro Rea va lungo alla quindici e apparecchia la tavola per il sorpasso di Davies. Il gallese sta facendo il gioco del compagno di squadra e, un giro più tardi, supera Rea in trazione all’uscita della cinque.

Nonostante il sorpasso subito, Rea cerca di tenersi sugli scarichi di Davies. Tuttavia, la moto ha davvero poco grip e si scompone appena il nord-irlandese la porta al limite.

Davies, scrollatosi Rea, si è messo all’inseguimento di Baz e, mantenendosi su tempi record, guadagna mezzo secondo al giro sul francese.

Quando mancano 4 giri al termine arriva il netto calo delle gomme per Chaz Davies. Questo crollo delle prestazioni da speranze a Rea che, inversamente, sembra aver trovato un miglior feeling che gli ha permesso di ricucire sul gallese di Ducati.

Rea, per tentare di sorpassare Davies, sta guidando davvero al limite e continua a perdere l’appoggio sulla sua Kawasaki Ninja.

Scott Redding, dopo una gara perfetta, vince Gara 2 del GP di Francia Superbike. L’inglese precede un confermato Baz e Chaz Davies. È proprio il gallese di Ducati a togliere la festa mondiale a  Jonathan Rea. Per il cinque volte campione del mondo l’appuntamento con il sesto mondiale consecutivo è rimandato all’Estoril.

Dietro ai primi quattro si classificano: Van Der Mark, Rinaldi, Lowes, Gerloff, Razgatlioglu e Sykes.

worldsbk.com

La Superbike tornerà in pista per l’ultimo round stagionale il 17 ottobre sulla pista dell’Estoril.

Seguici su Telegram

Supersport | GP Francia – Sintesi Gara2: Mahias domina grazie all’assenza di Locatelli

 

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico