Superbike | GP Gran Bretagna – Sintesi Superpole Race: Rea vince in solitaria davanti alle due BMW. Ennesimo disastro per Redding

Jonathan Rea azzecca la scelta delle gomme e, con le intermedie, domina la Superpole Race del GP di Gran Bretagna Superbike davanti alle due BMW ufficiali. Razgatlioglu migliora la posizione di partenza e in Gara2 partirà sesto. Disastroso Redding che sbaglia la strategia, monta le gomme da bagnato, e termina in ultima posizione.

Foto: profilo Twitter @KRT_WorldSBK

Il weekend del GP di Gran Bretagna Superbike è iniziato con le prove libere che, nella giornata di venerdì hanno visto Jonathan Rea, Toprak Razgatlioglu e Garrett Gerloff lottare per la migliore prestazione. Gerloff, alla prima esperienza sulla pista di Donington, è stato l’unico capace a scendere sotto il muro del uno e ventotto, girando in 1.27.524, dando tre decimi a Rea e mezzo secondo a Razgatlioglu.

Nella giornata di sabato la situazione è cambiata, con la pioggia che ha fatto capolino sul tracciato inglese. La pioggia ha condizionato i risultati della Superpole. Nella sessione di qualifiche sono emerse, come sempre con queste condizioni, le BMW di Van Der Mark e Sykes che sono andate a conquistare la seconda e la terza posizione in griglia, alle spalle del solo Rea. Tuttavia, ad eccezione di Bautista e Razgatlioglu, Ducati, Yamaha e Honda sono riuscite a limitare i danni e a schierare i loro migliori piloti tra la seconda e la terza fila.

La pioggia ha finito di scendere sul tracciato britannico poco dopo la Superpole, rendendo Gara1 una gara corsa su condizioni miste. La prima corsa del weekend ha visto un inizio scoppiettante. Infatti, nel primo giro, abbiamo assistito a una pazzesca rimonta che lo ha portato dalla quattordicesima alla seconda posizione. Sempre nei primi giri abbiamo assistito all’ennesima caduta di un Redding sempre più fuori dalla lotta per il titolo. Toprak, dopo aver raggiunto e superato Rea, si è messo on fire, e ha chiuso la gara con quasi tre secondi di vantaggio e nonostante avesse finito il carburante a poche curve dal termine.

Non prenderanno parte a questa Superpole Race del GP di Gran Bretagna Superbike Samuele Cavalieri e Kohta Nozane. Il primo ha rescisso il contratto con il team Pedercini dopo il round di Misano, accusando la poca competitività della sua Kawasaki. Al posto di Cavalieri correrà il pilota della Superstock britannica Luke Mossey. Nozane, invece, è stato dichiarato unfit dopo le FP1 per via della frattura della falange del dito medio della mano destra subita nei test sul circuito di Navara. Il giapponese non è stato sostituito per questo weekend.

Sintesi Superpole Race GP Gran Bretagna SBK


La corsa si è svolta sotto un cielo plumbeo, con temperature di 17°C e con qualche forte raffica di vento che ha creato problemi ai piloti nei veloci cambi di direzione e nelle ultime tre curve del tracciato. Inoltre, la Superpole Race si è svolta su pista bagnata. Infatti, la pioggia ha smesso di scendere pochi minuti prima del via della gara.

Le scelte delle gomme è diversa, con piloti che hanno scelto le gomme da bagnato, e altre che hanno scelto le intermedie. Ad esempio, Redding ha scelto le full wet, mentre Rea ha montato le intermedie.

Giro 1 – Al via scattano bene Rea e Gerloff che, però, manca l’appuntamento con la staccata alla uno e si deve accontentare della sesta posizione. Nelle prime curve Lowes infila subito le due BMW e si mette nella coda di Jonathan Rea. La scelta delle gomme da bagnato si rivela subito sbagliata, con Redding che scende in tredicesima posizione dopo il primo giro.

Giro 2 – Sul traguardo la classifica è la seguente: Rea, Lowes, Van Der Mark, Sykes, Gerloff, Haslam, Mahias, Razgatlioglu, Rinaldi e Davies. Alla quattro Lowes perde il posteriore di colpo nel momento in cui apre il gas. Nello stesso giro cade anche Rabat mentre, qualche curva più avanti, Haslam si prende il quarto posto su Gerloff.

Giro 3 – Razgatlioglu, anche senza un primo giro folle come in Gara1, risale rapidamente e, in tre giri, recupera fino alla settima posizione. Nel mentre, Rea mette rapidamente due secondi di vantaggio sulle due BMW all’inseguimento.

Giro 4 – Gerloff segna un giro in 1.31.7 che gli vale la migliore prestazione in gara. Il pilota statunitense ha girato un decimo più veloce di Rea in testa. Nel mentre, Redding si stabilisce definitivamente in diciassettesima posizione. Dieci posizioni più in avanti, Razgatlioglu fatica a prendersi la sesta posizione in mano a uno strepitoso Lucas Mahias.

Giro 5 – Locatelli, dopo la spaventosa caduta in Gara1, si prende la nona posizione su Laverty nel corso delle ultime quattro curve del quinto giro.

Giro 6 – Gerloff alza ulteriormente l’asticella del ritmo. Il pilota GRT segna un giro in 1.30.7 che conferma il grande ritmo. Al penultimo tornantino Sykes attacca la seconda posizione di Van Der Mark che incrocia e risponde. L’ulteriore risposta di Sykes arriva all’ultima curva dove si prende definitivamente la seconda posizione.

Giro 7 – Mahias perde il contatto con il quartetto di inseguitori di Rea e vede avvicinarsi Toprak Razgatlioglu che cerca la migliore posizione possibile al via di Gara2.

Giro 8 – Razgatlioglu vede la preda avvicinarsi e abbassa il ritmo segnando il miglior tempo in 1.30.196. All’ultima curva il turco gli prende le misure ma deve desistere per via dell’ottima traiettoria del francese di Puccetti.

Giro 9 – Alla uno Razgatlioglu passa senza chiedere permesso su Mahias che si mette a guidare sulle uova, prendendosi non pochi rischi. Dopo essere caduto, Lowes è ripartito e nel giro si prende la quindicesima posizione ai danni di Jonas Folger che, nonostante le condizioni favorevoli alla BMW, non è riuscito a trovare la prestazione al livello del suo nome.

Ultimo giro – Ai due tornanti finali Gerloff tenta di prendere la posizione su Haslam che resiste e passa sul traguardo davanti al pilota statunitense.

Jonathan Rea, come da tradizione, vince e domina la Superpole Race del GP di  Gran Bretagna Superbike. Il pilota Kawasaki precede le due BMW di Sykes e Van Der Mark che completano il podio. La top ten viene completata da: Haslam, Gerloff, Razgatlioglu, Mahias, Davies, Locatelli e Rinaldi. Bassani termina undicesimo, Lowes quattordicesimo davanti a un incolore Bautista e Redding passa ultimo, in diciottesima posizione.

Superpole Race GP Gran Bretagna Superbike
worldsbk.com

La Superbike torna in pista oggi pomeriggio alle 15 per la Gara2 del GP di Gran Bretagna.

Seguici su Telegram

MotoGP | Bradl: “Sono pronto a valutare eventuali offerte”

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico