Superbike | GP Indonesia – Sintesi Gara 1: Rea vince ma Razgatlioglu con la seconda posizione è campione del Mondo

Jonathan Rea è il primo vincitore della storia del circuito di Mandalika. Una vittoria amara per il pilota della Kawasaki vista la seconda posizione al traguardo di Toprak Razgatlioglu. Il pilota turco, grazie a questo risultato, è il nuovo campione del Mondo Superbike. Terza posizione per Scott Redding. Superbike Indonesia Gara 1

Credit: Profilo Twitter @WorldSBK

Jonathan Rea scrive il primo nome nell’albo d’oro dei vincitori di una gara sul circuito di Mandalika. La vittoria del pilota nord-irlandese non basta però a mantenere aperta la lotta per il Mondiale 2021. Superbike Indonesia Gara 1

Il titolo della stagione 2021 finisce infatti nelle mani di Toprak Razgatlioglu che con la seconda posizione al traguardo toglie, dopo sei anni, la corona di Re della categoria delle moto derivate dalla serie a Jonathan Rea. Una stagione straordiaria quella del turco che ha saputo sfruttare a suo vantaggio le difficoltà di Rea sulla nuova Kawasaki e la sua grande abilità nel corpo a corpo.

Terza posizione in gara e in campionato per Scott Redding, unico pilota a rischiare di tenere aperte le speranze di titolo di Rea. Apertissima invece la lotta per il miglior pilota di un Team Indipendente con Bassani che, grazie alla sua quinta posizione, recupera diversi punti a Garrett Gerloff, distante ora solo sette punti.

SINTESI GARA

Non sembra esserci pace per il circuito di Mandalika: come avvenuto ieri, anche per questa Gara 1 la pioggia sbariglia le carte pochi minuti prima dell’inizio della gara. La forza della pioggia è comunque meno intensa rispetto all’acquazzone di ieri, con i piloti che, con qualche minuto di ritardo, partono dunque per la prima gara della storia sul circuito indonesiano. Superbike Indonesia Gara 1

Cruciale diventa chiaramente la scelta degli pneumatici con tutti i piloti che scelgono di mantenere le gomme di asciutto. Una scelta che si rivela un pericolo fin dalla staccata di Curva 1 del giro di allineamento con Toprak Razgatlioglu che rischia di cadere dopo una frenata aggressiva sul cordolo.

Al ritorno in griglia i piloti vengono nuovamente accolti dai meccanici con la partenza che viene ulteriolmente rimandata e la gara che viene accorciata di un giro. Negli ulteriori cinque minuti di rinvio i piloti apportano le ultime modifiche alle moto, dopo aver toccato con mano le condizioni della pista. La scelta delle gomme da asciutto rimane comunque quella prevalente.

Alla partenza grande spunto di Jonathan Rea che dalla seconda casella riesce ad infilare Toprak Razgatlioglu alla staccata di Curva 1. Il pilota della Yamaha scivola poi in terza posizione dopo aver subito l’attacco di Scott Redding. Dopo poche curve il turco risale in seconda posizione con Redding che ora deve difendere la posizione dagli attacchi di Sykes.

Dopo i primi due giri Rea e Razgatlioglu hanno un piccolo vantaggio sul gruppo alle loro spalle formato da, nell’ordine, Redding, Axel Bassani e Sykes. All’inizio del terzo giro Rea, attaccato da Razgatlioglu, finisce lungo e perde la prima posizione a vantaggio del turco. Nello stesso giro Bassani passa Redding per la terza posizione.

Il pilota italiano è scatenato ed il giro successivo infila anche Rea all’inserimento della Curva 12. Il giro dopo Bassani riesce a prendere anche la testa della corsa passando Razgatlioglu alla Curva 10. L’attacco di Bassani da coraggio anche a Jonathan Rea che prima passa Razgatlioglu alla Curva 12 e poi infila Bassani alla Curva 16.

Il tentativo di fuga di Rea allarma da subito Razgatlioglu che ripassa davanti a Bassani alla staccata della Curva 1.

A dodici giri dal termine, dopo aver studiato per un paio di giri le traiettorie di Rea, Razgatlioglu prende la prima posizione con un attacco folle alla Curva 10. Dietro ai due Redding si libera di Bassani per la terza posizione.

Un errore di Razgatlioglu nell’impostazione della Curva 16 apre il fianco all’attacco di Rea che si riprende la prima posizione. Il turco riesce però subito a rispondere e ritorna in testa alla staccata della Curva 1 del giro successivo. Nello stesso giro anche Redding passa Rea e conquista la seconda posizione.

A nove giri dal termine grave errore di Razgatlioglu che finisce larghissimo in Curva 15 e viene passato sia da Redding che da Rea. Lo sbaglio del pilota turco galvanizza il pilota della Kawasaki che si riaggancia alla ruota posteriore del fuggitivo Scott Redding.

A cinque giri dalla fine un piccolo errore di Redding consente a Jonathan Rea di conquistare la prima posizione. Il pilota della Ducati a causa della foga commette un altro errore che lo allontana dal pilota della Kawasaki.

Un nuovo errore di Redding porta il pilota inglese a perdere la seconda posizione a vantaggio di Torpak Razgatlioglu.

L’ultimo giro è di controllo per Jonathan Rea che conquista la vittoria di Gara 1 del GP dell’Indonesia. La vera festa però è di Toprak Razgatlioglu che con la seconda posizione è anche matematicamente campione del Mondo Superbike 2021.

Terza posizione al traguardo per Scott Redding che precede la coppia di italiani formata da Andrea Locatelli ed Axel Bassani che guadagna tanti punti a Garrett Gerloff, dodicesimo al traguardo.

RISULTATI GARA 1 SUPERBIKE:

I risultati di Gara 1 della Superbike. Credit: WorldSBK.com

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Supersport | GP Indonesia – Sintesi Gara1: In condizioni di tracciato miste, De Rosa tiene a bada un super Aegerter e coglie la prima vittoria nella categoria

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.