SUPERBIKE | GP OLANDA QUALIFICA – La fortuna aiuta Bautista: altra pole ad Assen

Il pilota spagnolo della Ducati conquista la sua quarta pole stagionale sul circuito olandese. Alle sue spalle l’idolo di casa Micheal van der Mark (Yamaha) e Markus Reiterberger (BMW).

Credit: Twitter WorldSBK

Nonostante un tracciato non adatto alle caratteristiche della sua Ducati e un week-end in cui ancora non era sembrato brillantissimo, Alvaro Bautista (Ducati) riesce a conquistare anche la pole del GP di Olanda con il tempo di 1.34.740. Per questa pole però, oltre la sua bravura, l’alfiere della casa di Borgo Panigale deve ringraziare anche la fortuna. A causa di un incidente in curva 15 che ha coinvolto Ryuichi Kiyonari (Honda) e Toprak Razgatlioglu (Kawasaki), quando mancava solamente un minuto alla fine della sessione, è stata esposta la bandiera rossa che non ha così permesso agli altri piloti di migliorare il proprio tempo.

Accanto a Bautista dalla prima fila scatteranno anche Micheal van der Mark (Yamaha) che ha fermato il cronometro sull’1.34.822 e Markus Reiterberger (BMW) in 1.34.828, alla sua prima prima fila di carriera.

Ad aprire la seconda fila troviamo l’altra Yamaha ufficiale di Alex Lowes in 1.34.935 che precede la Kawasaki di Leon Haslam con 1.35.086 e uno sconsolatissimo Tom Sykes (BMW) in 1.35.155 che partirà dalla 6a casella.

In 7a posizione si piazza Chaz Davies (Ducati) che con il tempo di 1.35.288, precede la Kawasaki di Jonathan Rea, altro deluso di giornata, che ha chiuso con un 1.35.530. Chiude la terza fila Jordi Torres (Kawasaki) in 1.35.695. A chiudere la top ten troviamo Toprak Razgatlioglu (1.35.844), la cui partecipazione a Gara1 è a rischio dati i danni riportati dalla sua moto dopo la caduta a fine turno.

Prestazioni incolore invece per la pattuglia italiana: Alessandro Del Bianco (Honda) coglie la migliore qualifica stagionale con un 1.36.828 che lo porta in 15a posizione. Ancora più attardati Marco Melandri (Yamaha), 17o in 1.37.042 e un acciaccato Micheal Ruben Rinaldi (Ducati), ultimo con il tempo di 1.37.221.

Molta curiosità e preoccupazione per le condizioni meteo di cui si sono lamentati i piloti durante il venerdì. Secondo molti rider è infatti molto pericoloso, date le basse temperature, correre nel caso in cui piova questa pomeriggio, vista la scarsa aderenza degli pneumatici.

La risposta si avrà solamente alle ore 14, quando scatterà Gara1 del GP Olandese che sarà visibile in diretta su Sky Sport MotoGp, Eurosport1 e Tv8.

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.