Superbike | GP Olanda – Sintesi Superpole: Razgatlioglu in pole con un tempo irreale

Toprak Razgatlioglu si prende con autorità la Superpole del GP d’Olanda della Superbike. Il pilota turco, con il nuovo record della pista, precede di mezzo secondo Axel Lowes e di quasi sette decimi Jonathan Rea. Prestazione sottotono per Bautista, quinto ad un secondo.

Superbike Olanda Superpole
Credit: WorldSBK.comù

Pole position irreale per Toprak Razgatlioglu. Il pilota turco, con il tempo di 1’32.934, fa segnare il nuovo record della pista di Assen per la Superbike e conquista la Superpole del GP d’Olanda.

Il pilota della Yamaha fa segnare un tempo distante solamente un secondo dalla pole in MotoGP di Maverick Viñales e precede di mezzo secondo Alex Lowes e di quasi sette decimi Jonathan Rea a testimonianza del giro folle completato.

Quarta posizione per Andrea Locatelli che come sempre nelle tattiche di Yamaha ha fornito la scia per i giri veloci di Razgatlioglu. Male le Ducati con Bautista quinto e Micheal Ruben Rinaldi dodicesimo ed autore di una bruttissima caduta.

CRONACA DELLA SUPERPOLE

Ottimo clima ad accompagnare i piloti nella sessione di Superpole della Superbike. Sole e un cielo sereno fanno cupolino sopra al tracciato di Assen con una temperatura che si attesta sui 14°C. Assente dalla sessione di Superpole Eugene Laverty giudicato unfit, almeno per la giornata del sabato, dalla commissione medica a seguito di una caduta che lo ha visto protagonista nelle FP2.

Iniziano quindi i quindici minuti di Superpole della Superbike con tutti i piloti che scendono subito in pista per cercare il tempo. Guida il gruppo Micheal van der Mark al rientro dopo l’infortunio alla gamba che gli ha condizionato l’inverno e l’avvicinamento alla stagione.

Il pilota olandese è chiaramente il primo a chiudere il giro lanciato fermando il cronometro sull’1’35.941. Si piazza in prima posizione Jonathan Rea che firma subito un 1’34.323. Il tempo del pilota della Kawasaki viene demolito da Toprak Razgatlioglu che con il suo 1’33.846 si porta in prima posizione. Problema tecnico per Luca Bernardi che abbandona anzitempo la sessione così come Micheal Ruben Rinaldi che cade violentemente alla Curva 15 forse a causa di un problema tecnico.

Alla fine del primo giro lanciato Razgatlioglu precede le Kawasaki di Rea e Lowes. Quarta posizione per Andrea Locatelli che è seguito da Alvaro Bautista e da un ottimo Phillip Oettl. Garrett Gerloff, Lucas Mahias, Rinaldi e Scott Redding chiudono la top dieci.


LEGGI ANCHE: Supersport | GP Olanda – Sintesi Superpole: Pole mostruosa di Dominique Aegerter


Allo scoccare degli ultimi sei minuti della sessione tutti i piloti scendono in pista per il secondo e ultimo tentativo di attacco al tempo. Problema tecnico per Roberto Tamburrini che chiude così la sessione nella ghiaia del circuito olandese.

Grande miglioramento per Axel Bassani che nonostante un errore alla Curva 18 riesce a salire in quarta posizione in 1’34.666. Risale anche Bautista che si prende la prima fila in 1’37.323.

Tempo fantastico di Rea che segna il miglior tempo in 1’33.621. Il crono del pilota della Kawasaki non basta però per la pole position con Toprak Razgatlioglu che con un clamoroso 1’32.934 segna il nuovo record della pista di Assen. Sale in seconda posizione Alex Lowes in 1’33.412.

Il pilota turco della Yamaha scatterà quindi dal palo in Gara 1 e in Superpole Race grazie alla clamorosa prestazione fatta segnare nella Superpole. Seconda posizione per un sorprendente Alex Lowes con Jonathan Rea che completa la prima fila.

Quarta posizione per Andrea Locatelli che si toglie la soddisfazione di mettersi alle spalle Alvaro Bautista, solo quinto. Sesto un ritrovato Garrett Gerloff.

Loris Baz, Iker Lecuona, Axel Bassani e Lucas Mahias completano la top dieci.

RISULTATI SUPERPOLE SUPERBIKE:

La classifica della Superpole della Superbike.
Credit: WorldSBK.com

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.