Superbike | GP Portogallo – Sintesi Gara 2: Rea vince anche Gara 2 e completa il suo week-end perfetto

Il campione del Mondo in carica vince anche la Gara 2 del GP del Portogallo con un altro assoluto dominio. Sul podio anche Scott Redding e Micheal van der Mark che hanno lottato fin sul traguardo per la seconda posizione. Tante le vittime della staccata di Curva 5 tra cui Toprak Razgatlioglu. Superbike Portogallo Gara 2

Ctredit: WorldSBK.com

Altra dimostrazione di forza di Jonathan Rea che vince anche la Gara 2 a Portimao e sale in vetta alla classifica del mondiale. Superbike Portogallo Gara 2

Il pilota della Kawasaki chiude con un altro primo posto il perfetto week-end portoghese che lo ha visto conquistare la Pole Position e tutte e tre le gare corse.

Primo podio a Portimao per Scott Redding che nonostante la seconda posizione perde comunque la leadership del campionato. Terza piazza per Micheal Van der Mark che negli ultimi giri non ha trovato quel surplus di prestazione per attaccare Redding.

L’ennesimo errore in stagione rovina invece il week-end di Razgatliioglu che dopo due secondi posti non va oltre l’ottava posizione in Gara 2. Un plauso comunque al pilota turco che è riuscito a rimontare dopo una caduta.

Altra buona prestazione per Rinaldi che si conferma il miglior italiano e il miglior pilota Indipendente.

SINTESI GARA 2

Alla partenza Jonathan Rea (Kawasaki) grazie ad una staccata spaziale riesce a tenere la prima posizione nei confronti di Toprak Razgatlioglu. Dietro di loro risale dalla quinta posizione Scott Redding (Ducati) che è seguito da Alex Lowes (Kawasaki).

Primi giro di gara e già prime cadute: Eugene Laverty (BMW) scivola alla Curva 5 mentre Loris Baz (Yamaha) cade nel curvone veloce che porta verso il rettilineo del traguardo.

Al primo passaggio sul traguardo Redding sfrutta la scia di Razgatlioglu per passare in seconda posizione già prima della staccata di Curva 1.

Al quarto giro di gara, così come successo in Gara 1, Rea prova ad allungare sul resto del gruppo e porta il suo vantaggio sopra il secondo nei confronti di Redding e Razgatlioglu.

Lotta intanto per la sesta posizione con Leon Haslam (Honda) che deve difendersi dagli attacchi delle rimontanti Ducati di Chaz Davies e Micheal Ruben Rinaldi.

All’inizio del quinto giro Michael Van der Mark (Yamaha) attacca e passa Lowes alla staccata della Curva 1. Dietro Davies riesce a passare Haslam all’ingresso della Curva 14.

Al settimo giro colpo di scena: Razgatlioglu che stava forzando il ritmo per tenere il passo di Redding scivola alla staccata della Curva 5. La caduta, senza conseguenze, permette al pilota turco di ripartire, anche se solamente in quattordicesima posizione.

Il giro successivo anche Alex Lowes rimane vittima dell’avvallamento alla staccata della Curva 5. Anche per lui chiusura d’anteriore e gara rovinata.

Queste cadute permettono al gruppo di Davies, Haslam e Rinaldi di guadagnare due posizioni, con Alvaro Bautista (Honda) che sta cercando di rientrare sul terzetto.

Anche la lotta per la quarta posizione perde un protagonista, con Haslam che rimane a sua volta vittima della difficile staccata in discesa della Curva 5. Nel frattempo Bautista passa Rinaldi per la quinta posizione.

In testa alla gara Rea ha piegato la resistenza di Redding. Il pilota della Ducati deve ora vedersela con Van der Mark che lo ha riagguantato.

A sette giri dalla fine, il pilota olandese sfrutta un errore di Redding alla Curva 5 per infilare l’inglese. Il pilota Yamaha sbaglia però a sua volta alla curva 14 e viene ripassato dalla Ducati.

Dopo questi errori la lotta per la seconda posizione si affievolisce un po’ con Redding che ha guadagnato anche quale decimo di sicurezza.

All’ultimo giro Van der Mark si riporta sotto all’alfiere della Ducati ma Redding riesce a difendersi nuovamente egregiamente.

Davanti a loro Jonathan Rea conclude il suo week-end con un’altra vittoria che gli consente inoltre di salire in vetta della classifica generale.

Seconda posizione, come detto, per Redding che regola in volata un arrembante Van der Mark.

Chiudono la top 5 Chaz Davies e Alvaro Bautista che riscattano delle prestazioni non troppo esaltati in Gara 1 e in Superpole Race.

Migliore degli italiani è Rinaldi, che chiude sesto. Prendono punti al traguardo anche Federico Caricasulo, nono, e Marco Melandri, quattordicesimo.

RISULTATI SUPERBIKE PORTOGALLO GARA 2:

Superbike Portogallo Gara 2
Credit: WorldSBK.com

SEGUI IL NOSTRO CANALE TELEGRAM CON TUTTE LE NOTIZIE SUL MONDO DELLE DUE RUOTE!!

MotoGP | GP Austria – Anteprima e orari TV Sky, DAZN e TV8

 

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.