Superbike | GP Portogallo – Sintesi Gara2: Rea vince a Portimao! Fuori Razgatlioglu

Jonathan Rea reagisce al week-end difficile di Portimao conquistando la vittoria di Gara2 della Superbike. Il pilota Kawasaki precede le due Ducati di Redding e Baz. Caduta per Razgatlioglu che perde l’anteriore in curva 15. Il turco conserva 24 punti di vantaggio nella classifica del campionato.

Foto: KRT WorldSBK Twitter

La Superbike torna in pista sul circuito di Portimao per Gara2 del GP del Portogallo. Il week-end sul circuito dell’Algarve ha consegnato la vittoria di Gara1 al turco Toprak Razgatlioglu che ha vinto partendo dalla pole position, al termine di un bel duello con il pilota Ducati Scott Redding. L’alfiere della Yamaha, nel corso delle prime due gare di questo fine settimana, ha guadagnato molti punti nei confronti del suo rivale per il titolo Jonathan Rea. Il nordirlandese della Kawasaki non ha portato a termine le prime due gare a causa di due cadute e ora si trova a 49 punti di distacco in classifica dal leader Razgatlioglu.

La Superpole Race della mattina ha riportato alla vittoria la BMW. Michael van der Mark ha concluso al primo posto in sella alla moto bavarese e partirà al palo nel corso di Gara2. Il pilota olandese ha preceduto Scott Redding e Loris Baz. Andrea Locatelli aprirà la seconda fila che dividerà con Bautista e il leader di classifica Razgatlioglu. Bassani, Gerloff e Laverty condivideranno la terza fila e partiranno davanti al campione in carica Jonathan Rea che è chiamato a rimontare dalla sua decima casella di partenza.


Leggi anche: Supersport | GP Portogallo-Sintesi Gara1: Cluzel torna a vincere dopo un lungo digiuno in categoria


Sintesi Gara2 GP Portogallo

Dopo una procedura di partenza ritardata a causa di un problema al semaforo sul rettilineo principale che ha costretto la direzione gara ad accorciare la corsa di un giro,  Redding riesce a prendere la prima posizione in curva 1 davanti a Locatelli e Razgatlioglu. Anche Rea è partito alla grande, riuscendo a guadagnare la quarta posizione. Il pilota Kawasaki riesce a guadagnare la posizione nei confronti di Razgatlioglu alla curva 11 e sale in terza posizione.

Rea sfrutta il motore della sua Kawasaki e si porta in seconda posizione, subito dietro alla Ducati di Scott Reddingche continua a dettare il passo. La leadership del pilota della moto di Borgo Panigale dura poco perché Rea riesce a sorpassarlo e a prendere la prima posizione.

Rea completa il secondo giro in testa alla gara ma viene passato sul rettilineo dalla Panigale V4R di Redding. Anche Razgatlioglu riesce a passare il nordirlandese della Kawasaki. I primi tre stanno guadagnando terreno nei confronti di tutti gli altri.

Continua il duello per la prima posizione dei primi tre piloti. Rea prende la prima posizione, con Razgatlioglu che sfrutta un errore di Redding e si mette secondo. Locatelli si avvicina al terzetto di testa. Rinaldi è più distante e completa la top 5.

Rea prova a dettare il passo e riesce a costruire un margine di poco più di tre decimi sulla Yamaha del pilota turco. Nel primo giro in cui non si sono visti sorpassi tra i primi 3, Locatelli si è allontanato dal gruppo di testa. Perde due posizioni Rinaldi che viene infilato da Bautista e da Baz.

La Kawasaki di Rea continua a soffrire sul rettilineo del traguardo. Il campione in carica viene infilato sia da Razgatlioglu che da Redding. Il #1 riesce a riportarsi in testa e prova la fuga facendo segnare il giro più veloce. Scintille in curva 1 tra Redding e Razgatlioglu. Il britannico infila il turco in staccata ma va lungo e deve cedere la seconda posizione. Baz conquista la quinta piazza ai danni di Bautista. Locatelli continua a resistere in quarta posizione.

Razgatlioglu cade in ingresso alla curva 15. Il turco ha perso l’anteriore e chiude la sua gara nella via di fuga. Rea ha un vantaggio di 1.3 secondi nei confronti di Redding. Si accende la battaglia per il terzo gradino del podio tra Locatelli, Baz e Bautista. A sette giri dal termine Baz conquista la terza posizione. Bautista è quarto davanti a Locatelli.

Bautista e Baz continuano a combattere per la terza posizione. In curva 1, lo spagnolo tenta il sorpasso senza riuscire a completare la manovra. Lo spagnolo prova ad adottare una strategia diversa, attaccando il francese in curva 5. Baz tenta l’incrocio per tentare di difendersi e i due arrivano al contatto. Bautista cade e termina anzitempo Gara2. Gerloff, nel frattempo, ha raggiunto la BMW di van der Mark e lo sorpassa, conquistando la quinta posizione.

Rea completa l’ultimo giro in solitaria e taglia il traguardo per primo, festeggiando con uno spettacolare burout. Seconda posizione per Scott Redding che taglia il traguardo a 5.4 secondi dal nordirlandese. Terzo podio in tre gare per Loris Baz che centra la terza posizione.

Risultati finali

Jonathan Rea vince Gara2 della Superbike a Portimao. Il nordirlandese ha sfruttato al massimo l’errore del rivale Razgatlioglu e si riporta a 24 punti di distacco nella classifica mondiale. Il pilota Kawasaki precede Scott Redding e Loris Baz. Andrea Locatelli porta a casa la quarta posizione davanti a Gerloff. Sesta piazza per il poleman van der Mark. Rinaldi precede Haslam e Bassani. La BMW di Laverty chiude la top 10.

AGGIORNAMENTO!!

A seguito del contatto con la Honda di Alvaro Bautista, Loris Baz è stato penalizzato di una posizione dalla direzione di gara. Il pilota del team GoEleven scala dunque in quarta posizione cedendo il terzo gradino del podio alla Yamaha di Andrea Locatelli.

I risultati di Gara2

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

 

Supersport | GP Portogallo – Sintesi Gara2: Odendaal torna alla vittoria per undici centesimi su Cluzel. Manfredi vince nuovamente il Challenge