SUPERBIKE | GP SPAGNA SINTESI SUPERPOLE RACE – Bautista 12+1: sua anche la Superpole Race. Altro podio per Melandri.

Il leader della classifica generale, vince anche la Superpole Race sul circuito intitolato ad Angel Nieto. Completano il podio Micheal van der Mark e Marco Melandri. Superbike Superpole Race Spagna

Credit: WorldSBK.com

Altra corsa altra vittoria. Alvaro Bautista si dimostra sempre più dominatore di questo Mondiale SBK 2019. Il pilota della Ducati, vince infatti anche la Superpole Race sul tracciato di Jerez de la Frontera e conquista la sua 13a vittoria.  Superbike Superpole Race Spagna

Lo fa correndo ancora una volta alla Bautista: in testa dalla prima all’ultima curva con gli avversari che lo vedono pian piano scomparire davanti a loro a suon di giri veloci (1.39.0, nuovo record della pista).

Alle sue spalle nulla possono Micheal van dr Mark e Marco Melandri, costretti a lottare per la 2a posizione con una bella battaglia che viene vinta dal pilota olandese.

Menzione d’onore per un ottimo Jonathan Rea, che dopo la penalità di partire in fondo alla griglia ha rimontato fino alla 4a posizione.

Ancora in difficoltà Chaz Davies (Ducati) e Leon Haslam (Kawasaki) annientati sportivamente dalle prestazioni dei loro compagni di squadra.

CRONACA GARA

La prima notizia di questa Superpole Race del GP di Spagna riguarda Jonathan Rea (Kawasaki), che dopo essere stato retrocesso in 4a posizione in Gara1 a seguito del contatto con Alex Lowes (Yamaha) sarà costretto a partire dal fondo dello schieramento in questa gara sprint.
La prima fila diventa così composta da Alvaro Bautista (Ducati), Marco Melandri (Yamaha) e lo stesso Alex Lowes.


Alla partenza Bautista sfrutta l’accelerazione del motore Ducati per mantenere la prima posizione seguito da Marco Melandri e Leon Haslam (Kawasaki) che ha superato Alex Lowes.
In netta sofferenza in questo inizio di gara Lowes che subisce l’attacco anche di Tom Sykes (BMW) alla curva 6.
Spaziale il primo giro di Rea che si è già portato in 10
a posizione.

Continua a manifestare le sue sofferenze Lowes che viene infilato anche da Micheal van der Mark (Yamaha) alla curva 8, un punto atipico del circuito andaluso.
Continua la rimonta di Rea che approfitta della lotta tra Toprak Razgatlioglu (Kawasaki) e Jordi Torres (Kawasaki) per infilarli entrambi all’ultima curva del circuito.


Al quarto giro colp
o di scena nel gruppo di testa: Lowes perde l’anteriore alla curva 8 ed è così costretto ad abbandonare la gara. Secondo zero per il pilota inglese in questo, per ora, sfortunato GP di Spagna.
Il giro successivo van der Mark, dopo aver sbagliato un paio di staccate e aver perso tempo ne
lle tornate precedenti, si porta sulla coda di Haslam e lo passa con una staccata precisa alla curva 6.

Nel frattempo si ricongiunge al gruppetto per la 4a posizione Jonathan Rea, che in un giro si sbarazza sia di Haslam che di Sykes.
Quando mancano tre giri alla fine van der Mark passa, nuovamente alla curva 6, Marco Melandri e guadagna così la 2
a posizione.
Nelle posizioni più di rincalzo Sykes si libera di Haslam.
Negli ultimi due giri le lotte scarseggiano e la gara giunge così al termine.


La vittoria va quindi, per la 13
a volta in stagione, ad Alvaro Bautista, che continua a dimostrare la sua superiorità in questo campionato. Completano il podio due Yamaha: quella ufficiale di Micheal van der Mark e quella Indipendent di Marco Melandri.
Ottima la prova di Jonathan Rea, che dopo essere partito dall’ultima casella
conclude la gara in 4a posizione.
Per quel che riguarda i colori azzurri 11
o Micheal Ruben Rinaldi (Ducati) e 16o Alessandro Delbianco (Honda) che vince il suo duello personale con l’Honda ufficiale di Ryuichi Kiyonari.

Credit: WorldSBK.com

Appuntamento ora alle ore 14, quando scatterà l’ultima battaglia del week-end sul circuito di Jerez de la Frontera.

Vedremo se in questa Gara2 qualcuno, con gli ultimi accorgimenti sulla moto, riuscirà a tenere il passo del pilota spagnolo o se avverrà ancora un assolo dell’alfiere della Ducati.

DTM | Misano – Sintesi qualifiche 2: Rast di nuovo in pole e dominio Audi

Superbike Superpole Race Spagna Superbike Superpole Race Spagna