Superbike | GP Teruel – Sintesi Gara 2: Rea vince con un capolavoro! Secondo Rinaldi, terzo Redding.

Il pilota della Kawasaki vince Gara 2 del GP di Teruel al termine di una sfida di nervi e di guida con Micheal Ruben Rinaldi, secondo al traguardo. Terzo posto per Scott Redding. Superbike Gara 2 Teruel

Credit: WorldSBK.com

La zampata del cannibale. In un week-end in cui sembrava farla da padrone la Ducati nella Gara 2 del GP di Teruel esce fuori tutta la classe e la cattiveria agonistica di Jonathan Rea.

Il pilota della Kawasaki conquista infatti la vittoria al termine di una gara corsa interamente a mettere pressione a Micheal Ruben Rinaldi.

L’italiano non ha comunque ceduto agli attacchi del penta Campione del Mondo e anzi ha resistito fino a tre giri dalla fine quando poi Rea ha deciso di rompere gli indugi e di fare la differenza fino al traguardo.

Il pilota nativo di Rimini può comunque essere soddisfatto per il terzo podio del week-end e per il rafforzamento della leadership nella classifica dei piloti Indipendenti.

Terza piazza per Scott Redding che dopo essere stato in testa nei primi giri ha ceduto poi il passo a Rea e Rinaldi, entrambi abbastanza più veloci di lui.

SINTESI GARA 2

Alla partenza Jonathan Rea (Kawasaki) ha uno spunto migliore rispetto a Scott Redding (Ducati) e va a girare in testa alla prima curva. Dietro alla coppia in lotta per il mondiale c’è Micheal Ruben Rinaldi (Ducati) che precede Alvaro Bautista (Honda) e Chaz Davies (Ducati), finalmente scattati bene.

Come nella Superpole Race Redding ci mette meno di un giro a superare Rea. Anche in questo caso l’attacco avviene in un punto insolito e cioè alla Curva 13. Problemi tecnici invece per Tom Sykes (BMW) che si ritira.

I primi cinque piloti hanno creato un distacco abbastanza importante nei confronti del resto del gruppo che è ora guidato da Leon Haslam (Honda).

Continua il ritmo pazzesco di Redding, Rea, Rinaldi e Bautista che girando costantemente sull’1.50 basso hanno distanziato Chaz Davies. Il pilota della Honda è però forse oltre il limite e scivola in uscita del “cavatappino” di Curva 8-9. Altro zero per il pilota di casa Honda.

A tredici giri dalla fine Rea passa Redding alla staccata della Curva 7. Il pilota della Kawasaki finisce però leggermente lungo e viene quindi infilato nuovamente da Redding. La lotta tra i due piloti permette a Rinaldi di passare Rea alla Curva 10 e Redding alla 12 e di passare in testa alla gara.

Il pilota italiano prova subito ad allungare mentre Rea sopravanza Redding nella percorrenza di Curva 16-17. Rea dopo il sorpasso riesce subito a ricucire il distacco che Rinaldi aveva creato mentre Redding accusa il colpa e perde qualche metro dal duo di testa.

A sei giri dalla fine abbandona la gara anche Chaz Davies che scivola alla Curva 14 e lascia la sua ottima quarta posizione.

Continua la lotta di nervi tra Rinaldi e Rea: i due piloti sono incollati l’uno all’altro da più di dieci giri. Dietro di loro Redding prova a rosicchiare tempo e metri per tornare in lotta per la vittoria.

A quattro giri dal termine Rea prova a passare Rinaldi alla staccata della Curva. Il campione del Mondo in carica finisce però lungo, subisce l’incrocio del pilota della Ducati e riaprendo il gas rischia anche di cadere.

Il giro successivo il pilota della Kawasaki anticipa la mossa e invece di attaccare alla staccata dalla Curva 7 passa Rinaldi in uscita della Curva 6. Una volta passato in testa Rea allunga leggermente e porta il suo vantaggio a circa 7 decimi.

Nel corso dell’ultimo giro Rinaldi prova a rientrare sulla ruota di Rea ma il distacco accumulato dal pilota Kawasaki è troppo ampio.

A vincere Gara 2 del GP di Teruel è dunque Jonathan Rea che conquista la vittoria grazie ad un autentico capolavoro.

Onore al merito anche a Micheal Ruben Rinaldi che solo negli ultimi tre giri ha ceduto agli attacchi e alla pressione di Rea che erano durati per tutta la gara.

Terza posto per Scott Redding incapace di tenere il ritmo dei primi due da metà gara in poi.

Ottimi risultati anche per Leon Haslam e Alex Lowes rispettivamente quarto e quinto.

Buona la gara anche degli altri italiani: Federico Caricasulo è nono, Marco Melandri è dodicesimo e Matteo Ferrari è quattordicesimo.

RISULTATI GARA 2 SUPERBIKE GP TERUEL:

Superbike Teruel Gara 2
Credit: WorldSBK.com

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Supersport 600 | GP Teruel – Sintesi Gara 2: Locatelli suona la sua nona sinfonia

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.