SUPERBIKE | GP USA SUPERPOLE – Rea in pole davanti alle Ducati

Il pilota della Kawasaki si prende la miglior casella in griglia per Gara1, beffando di pochi millesimi le Ducati di Davies e Bautista Superbike USA Superpole

Credit: WorldSBK on Twitter

In una sessione di qualifica spaccata a metà da una bandiera rossa per la caduta di Loris Baz, Jonathan Rea si conferma il pilota più in forma; del momento. Superbike USA Superpole

L’alfiere della Kawasaki, attuale leader del Mondiale, grazie al suo 1.21.876, conquista la Pole Position nel GP degli Stati Uniti.

Distanti, rispettivamente di 9 e 172 millesimi i due piloti della Ducati, con Chaz Davies che partirà davanti al suo compagno di squadra Alvaro Bautista.

La seconda fila è aperta dalla BMW di Tom Sykes che, girando in 1.22.444, precede di qualche millesimo l’altra Kawasaki ufficiale di Leon; Haslam, in 1.22.449.

Alle loro spalle Jordi Torres (Kawasaki), prima dei piloti di un team Indipendent, in 1.22.743.

Settima casella per Toprak Razgatlioglu (Kawasaki), che ferma il cronometro sull’1.22.875.

Alle sue spalle troviamo finalmente le Yamaha con Alex Lowes (1.23.076) e Loris Baz (1.23.1.85), protagonista di una caduta che ha causato l’esposizione della bandiera rossa.

Chiude la top ten Eugene Laverty (Ducati), che rientra dopo il brutto infortunio di Imola e ferma il cronometro sull’ 1.23.232.

Da segnalare la 15a posizione di Micheal van der Mark (Yamaha), il cui turno è stato condizionato da una caduta, che non gli ha poi permesso di migliorare l’1.23.904 fatto segnare ad inizio sessione.

Ancora una volta relegati nelle posizioni di coda gli italiani: Micheal Ruben Rinaldi è 14o, mentre Marco Melandri e Alessandro Delbianco sono rispettivamente 17o e 18o.

Credit: WorldSBK.com

Appuntamento quindi tra poche ore, più precisamente alle 23, quando scatterà la prima gara del week-end americano.

Occhi naturalmente puntati alla lotta tra Rea e Bautista, con Davies che, almeno in questa occasione, potrebbe fare da alleato al suo compagno di squadra.

 

MotoGP | GP Germania – Valentino Rossi: “Anno difficile, la moto non è abbastanza veloce”