Superbike| Il GP d’Australia non aprirà il mondiale 2021

Il GP d’Australia non aprirà la stagione 2021 della Superbike ed è stato posticipato. A incidere su questa decisione, le restrizioni apportate dal governo australiano all’ingresso nel paese gravemente colpito dal Covid 19.

GP Australia 2021
Foto: profilo Twitter @Philipisland

Le ripercussioni date dal Covid, che hanno rivoluzionato il calendario 2020, continueranno a sortire il loro effetto anche nel 2021. Infatti, anche il calendario della prossima stagione è destinato a vedere numerose modifiche, posticipazioni e annullamenti.

La prima di queste modifiche riguarda proprio l’evento che, da tradizione, inaugura la stagione di Superbike. La gara del GP d’Australia, sul circuito di Philip Island, attualmente non è prevista nel calendario 2021 per via delle restrizioni del governo. L’Australia, che risulta tra i paesi più colpiti dalla pandemia in corso, ha da tempo attuato delle forti restrizioni agli ingressi nel paese, e queste restrizioni renderebbero di difficile attuazione l’organizzazione del weekend di gara. Inoltre, anche la posizione del circuito renderebbe difficile il mantenimento della “bolla” in cui dovrebbero rimanere i piloti nel corso del weekend.

Tuttavia, anche se l’evento non è attualmente previsto nel calendario, Dorna, il governo locale e gli organizzatori dell’evento sono al lavoro per inserire nuovamente il GP d’Australia nel calendario 2021, in una data diversa da quella dell’ultimo weekend di febbraio.

Il GP d’Australia, che inaugurava la stagione dal lontano 2008, ha visto sempre gare emozionanti e rappresenta una delle tappe più importanti del mondiale Superbike.


Leggi anche:

Superbike | Gregorio Lavilla: Per il 2021 puntiamo ad avere 11 round in calendario

David Bennett, direttore generale del circuito di Phillip Island dove si corre il GP d’Australia, ha dichiarato: “Abbiamo monitorato da vicino la situazione in Australia e nel mondo, e abbiamo lavorato con i nostri stakeholder. Abbiamo ritardato la nostra decisione il più possibile, ma purtroppo, con l’incertezza che c’è nel mondo ad oggi, dovremo rimandare il nostro round del Mondiale Superbike. So che questo significa un’attesa più lunga per i fan, ma i migliori piloti del mondo e le loro moto torneranno sull’isola per gare correre gare spettacolari. L’attesa, come sempre, ne varrà la pena”.

Seguici su Telegram

Superbike | Bilancio di una stagione particolare

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico