Superbike | Jonathan Rea agguanta all’ultimo momento la migliore prestazione nell’ultima giornata di test a Barcellona

Jonathan Rea termina davanti a tutti la sessione di test Superbike sul circuito di Barcellona. Il campione del mondo ha concluso la giornata precedendo nei tempi Scott Redding e Garrett Gerloff. Positiva la giornata per Andrea Locatelli che dimostra una crescita nella dimestichezza con la nuova moto e con la nuova categoria. Non è sceso in pista Razgatlioglu, in attesa dell’esito del tampone dopo essere stato male la scorsa notte.

Immagine

La giornata è iniziata con pochi piloti in pista, e fila al centro medico. La motivazione, ovviamente, non sono le numerose cadute, ma il bisogno di sottoporsi al tampone molecolare per rientrare al paese d’origine. La coda, risolta in poco tempo, ha premesso a tutti i piloti di segnare un tempo cronometrato nella prima ora di sessione. Proprio al termine della prima ora era Redding a comandare la classifica dei tempi. L’inglese di Ducati aveva segnato il miglior crono in 1. 41. 494.

A metà sessione era Garrett Gerloff a comandare il plotone della Superbike in questa sessione di test a Barcellona. Lo statunitense di GRT girava in 1. 40.790. A seguirlo c’erano, in ritardo di pochi centesimi e di due decimi, Jonathan Rea e Tom Sykes.

L’aumento delle temperature nel pomeriggio non ha portato a grandi cambiamenti in classifica. Jonathan Rea conquista negli ultimi minuti il miglio tempo di sessione, rifilando quasi due decimi a Redding, e due decimi e mezzo a Gerloff. In quanto a prestazioni, sorprende Jonas Folger che, con una BMW clienti, segna il quarto tempo, appena davanti a Rinaldi che si classifica come miglior italiano. Sono state positive le prestazioni del campione in carica della Supersport Locatelli. Il bergamasco, che a Barcellona ha vissuto la sua prima sessione ufficiale di test SBK, ha terminato la giornata in ottava posizione. Non è andata, invece, bene la giornata di Rabat. Nonostante sia stato il pilota ad aver girato di più (oltre cento giri oggi), lo spagnolo ex Avintia MotoGP ha chiuso la sessione con il solo tredicesimo tempo.

Leggi anche:

Superbike | Leandro Mercado sarà in sella alla Honda del team MIE

Nonostante un ottimo terzo posto con Gerloff, e la crescita di Locatelli, Yamaha non può essere del tutto contenta e tranquilla al termine di questa due giorni. Infatti, nella scorsa nottata Razgatlioglu ha accusato un forte malessere che lo ha costretto a saltare la giornata di test e di sottoporsi a un tampone rimanendo in isolamento a Barcellona. Proprio la Yamaha, in quanto a soluzioni tecniche, ha lavorato sul sistema frenante, portando in pista una nuova configurazione della pinze e un nuovo sistema di raffreddamento.

La giornata di test non è terminata nel migliore dei modi per Michael Van Der Mark. L’olandese, fresco di passaggio in BMW dopo tanti anni con Yamaha, è caduto negli ultimi minuti distruggendo la moto. Per fortuna, il pilota non ha avuto conseguenze di alcun tipo.

La Superbike tornerà in pista il prossimo 12 e 13 aprile per l’ultima sessione di test sul circuito di Aragon.

worldsbk.com

Seguici su Telegram

Superbike | Test Catalunya Giorno 1: Rea il più veloce ma regna grande equilibrio

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico