Superbike | La classifica dopo il GP di Spagna

In attesa del Round del Portogallo, previsto per questo week-end, andiamo a vedere la situazione di classifica della Superbike, della Supersport 600 e della Supersport 300, dopo le gare di Jerez. Superbike Classifica

Il podio di Gara 1 a Jerez. Credit: WorldSBK.com

SUPERBIKE

In testa al campionato dopo le due gare vinte a Jerez è salito Scott Redding (Ducati) che ha così scalzato dalla vetta la Kawasaki di Alex Lowes. Il pilota inglese, complice un week-end in cui non è mai stato in grado di lottare con i primi, è stato sopravanzato in classifica anche dal suo compagno di Team Jonathan Rea che è così diventato il primo inseguitore di Redding (-24). Superbike Classifica

Quarta posizione per Toprak Razgatlioglu che nonostante un secondo e un terzo posto nelle due gare principali ha visto aumentare il suo svantaggio (-32) a causa del ritiro nella Superpole Race. Quinto è un ritrovato Chaz Davies, capace finalmente di tornare in lotta per podi e vittorie.

Sesta posizione per Micheal Van der Mark che sembra non aver iniziato la stagione con il piglio giusto, consapevole forse della nuova sfida che lo attende nel 2021 in sella alla BMW.

Settima posizione che viene condivisa a pari merito da Loris Baz (Yamaha) e Alvaro Bautista (Honda). Il francese è anche il primo pilota nella classifica dei Team Indipendenti mentre lo spagnolo sembra far veramente fatica in sella alla nuova Honda CBR1000 RR-R. Altra piccola delusione è rappresentata dal Team BMW  che ha Tom Sykes in undicesima posizione e Eugene Laverty in diciassettesima.

Primo italiano in classifica è Micheal Ruben Rinaldi (Ducati) che è nono con 30 punti. Primi punti anche per Christophe Ponsson e l’Aprilia che nel loro week-end d’esordio a Jerez ne hanno conquistati 4.

Classifica Superbike
La classifica della Superbike dopo il GP di Spagna.

SUPERSPORT 600

La Supersport 600 vede dopo le prime tre gare il dominio di Andrea Locatelli (Yamaha). Il pilota del Team Bardahl Evan Bros, vincendo tutte le gare finora corse, è infatti in testa alla classifica a punteggio pieno (75 punti). Alle sue spalle è Jules Cluzel (Yamaha) il primo inseguitore. Il francese ha conquistato tre secondi posti e segue l’italiano a 15 punti di distanza.

Terza posizione per Lucas Mahias (Kawasaki) che, con i suoi 42 punti, ha già 33 punti di distacco dalla vetta del campionato. Grande lotta poi nelle posizioni che vanno dalla quarta alla nona con sei piloti raccolti in 13 punti.

Proprio in nona posizione, con soli 22 punti, si trova Raffaele De Rosa. Il pilota italiano vede la sua situazione di classifica compromessa anche a causa della squalifica nel GP d’Australia. Il pilota campano aveva infatti chiuso la gara al secondo posto ma a causa di una irregolarità nel motore della sua MV Agusta è stato estromesso dalla classifica finale.

Gli altri italiani in classifica sono poi Federico Fuligni (MV Agusta) in quindicesima e Luigi Montella (Yamaha)in ventesima. Grande assente il campione del Mondo in carica Randy Krummenacher che dopo le vicissitudini avute con il Team MV Agusta ha deciso di rescindere il suo contratto.

La classifica della Supersport 600 dopo il GP di Spagna.

SUPERSPORT 300

Nella categoria più piccola e più combattuta del circus del WorldSBK a issarsi in testa dopo le due gare di Jerez è Tom Booth Amos. Il pilota inglese si è infatti rivelato il più costante nelle due gare corse, raccogliendo un secondo e un terzo posto che lo portano a 36 punti nel mondiale.

Seconda posizione, ad un solo punto, per Bahattin Sofoglu, nipote del più blasonato Kenan. Il turco dopo un sesta posizione in Gara 1 ha poi vinto Gara 2. Alle sue spalle, ma con gli stessi punti, lo spagnolo Unai Orradre che ha ottenuto i medesimi risultati di Sofoglu ma nell’ordine inverso.

In quarta e quinta posizione, appaiati a 29 punti, si trovano poi i due specialisti della categoria che rispondono al nome di Ana Carrasco (Kawasaki), campionessa del Mondo nel 2018 e Scott Deroue al suo quarto anno nella categoria.

Primo degli italiani è Thomas Brianti (Kawasaki), campione italiano in carica della 300, che è sesto. Seguono poi Kevin Sabatucci (Kawasaki), nono, Bruno Ieraci (Kawasaki), undicesimo, Kim Aloisi (Yamaha), diciassettesimo e Filippo Rovelli (Kawasaki), diciottesimo.

La classifica della Supersport 300 dopo il GP di Spagna

L’appuntamento è ora, come detto, a questo fino settimana quando tutte le categorie scenderanno nuovamente in pista per il GP del Portogallo.

SEGUI IL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER TUTTE LE NOTIZIE SUL MONDO DELLE DUE RUOTE.

MotoGP | Marquez sottoposto a un secondo intervento

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.