Superbike | Leon Camier sarà Team Manager Honda HRC

Dopo due stagioni passate nel mondiale Superbike con la casa di Tokyo, Leon Camier diventa il nuovo Team Manager di Honda.

Leon Camier

Dopo gli ultimi anni caratterizzati dagli infortuni, Leon Camier ha deciso di appendere il casco al chiodo, ma non ha rinunciato al paddock Superbike. L’inglese non ha preso parte alla stagione 2020, che avrebbe dovuto disputare con Barni Racing Team. Nella prossima annata il classe 1986 sarà il Team Manager del team Honda HRC. La casa di Tokyo è tornata nel mondiale delle derivate di serie in veste ufficiale solamente lo scorso anno, mettendo a segno un podio con Alvaro Bautista ad Aragon. Nonostante il podio in Spagna, la stagione del colosso giapponese non è stata esaltante: sia Bautista che Leon Haslam conquistano 113 punti, che li mette al 9° posto nella classifica piloti. Nel campionato costruttori Honda precede solo BMW e Aprilia, al quarto posto.

Con la riconferma di entrambi i piloti per la stagione 2021, la casa giapponese proverà a migliorare le prestazioni del 2020. Sicuramente l’esperienza di Camier potrà aiutare il team ufficiale, visto il debutto nel mondiale nel lontano 2010, ormai un decennio fa.

Dopo aver conquistato il titolo del British Superbike nel 2009 con 19 vittorie su 26 gare, Camier debutta a tempo pieno nel mondiale con la Aprilia RSV4. Il rookie conquista ben tre podi, ma salta gli ultimi tre round a causa di un infortunio allo scafoide della mano destra. Per il 2011 Camier rimane in Aprilia, dove conquisterà il 7° posto in classifica piloti grazie a quattro podi. Questo sarà il miglior piazzamento che otterrà in carriera. Per il biennio 2012/2013 il britannico passa alla Suzuki del team Crescent Fixi, ma senza grossi risultati. Nell’arco dell’esperienza in sella alla GSX R-1000 Camier va due volte sul podio, ma non riesce a conquistare la top 10 nella classifica piloti.

Per il 2014 Camier passa a BMW, gareggiando nella categoria Superbike EVO, che sostituisce il campionato riservato ai team privati. A metà stagione Camier è chiamato in MotoGP per sostituire il compianto Nicky Hayden per quattro Gran Premi. Alla fine dell’anno torna in Superbike per sostituire Claudio Corti in sella alla MV Agusta. Per i successivi tre anni l’inglese si accasa proprio al costruttore italiano, conquistando per due volte l’ottava posizione nel campionato piloti. Per le stagioni 2018/2019 Camier passa proprio in Honda, dove passerà due stagioni costellate da infortuni. Nel 2019 Camier salta ben cinque round a causa di infortunio.

“Sono stato un pilota Honda per più di qualche anno durante la mia carriera ed ora sono felice di tornare in questa compagnia per quello che è un grande passo nella mia vita. Ringrazio Honda per la fiducia che ha riposto in me: il progetto Superbike è molto importante e la nuova CBR1000RR-R sembra fantastica! Sono pronto a lavorare per raggiungere i nostri obbiettivi anche da Team Manager.”

“Conosco bene la Superbike e tutte le sue insidie, ma sono convinto che lavorando con dei professionisti in HRC riusciremo a lottare per le posizioni di rilievo. Ora ci aspettano due giorni di test a Jerez, sarà la prima occasione per prendere contatto con il team, non vedo l’ora di cominciare.”

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Superbike | La stagione inizia con i test a Jerez, in pista anche piloti MotoGP

 

Aggio Valentino

19 anni, amante di MotoGP e Superbike.