Superbike | Rea: “Rinaldi merita una Ducati ufficiale”

Dopo la vittoria in Aragona Rinaldi ha ricevuto i complimenti di Rea, oltre al suo appoggio per un approdo nel team Ducati ufficiale per la prossima stagione.

 

Rinaldi Ducati ufficiale
Michael Rinaldi. Credits: Unknown

Quella di Rinaldi in gara 1 in Aragona è stata una vittoria bellissima che ha colpito tutti gli addetti ai lavori nel mondo della Superbike. A spendere parole al miele per il giovane pilota italiano è stato il cinque volte campione del mondo Rea. “Ha fatto un ottimo lavoro. Quando trovi la magia sei imbattibile. La scorsa settimana [nel primo round ad Aragon] avevo trovato io la magia in gara 2, questa volta è toccato a lui. Quando vieni battuto in questo modo è inutile cercare scuse. Non sono felice quando perdo, ma non posso fare altro che congratularmi con lui per la gara che ha fatto.”

Secondo Rea inoltre, Rinaldi meriterebbe un posto nel team Ducati ufficiale il prossimo anno. Il futuro di Chaz Davies infatti è tutt’altro che sicuro e Rinaldi potrebbe aspirare a diventare il nuovo compagno di Scott Redding.

Se lo meriterebbe. La sua vittoria è stata molto convincente ed è stato decisamente più veloce delle Ducati ufficiali. Non conosco le specifiche della sua moto, ma immagino che non siano uguali a quelle delle moto ufficiali” ha aggiunto Rea.

Dopo la vittoria in Aragona Rinaldi non ha voluto parlare del suo futuro. Ha però voluto ringraziare tutti quelli che sono rimasti dalla sua parte dopo quella che lui stesso ha definito una “complicatissima” stagione da rookie.

Penso di essere davvero molto fortunato ad avere persone che credono sempre in me. Anche se l’anno scorso è stato difficile, queste persone hanno comunque creduto in me, mi hanno aiutato e adesso siamo qui. Non so che altro dire.”

Rinaldi ha anche detto che dalla passata stagione ha apportato cambiamenti alla sua mentalità, dieta e allenamento. “Ero sempre concentrato sulle corse, ma credo che sia importante trovare del tempo per se stessi e goderti certe esperienze come un ragazzo, un giovane pilota. Penso che sia stata questa la chiave per la vittoria, sono più rilassato e mi sento pronto. Questa è la giusta mentalità. Poi la moto va davvero bene.”

In attesa di sapere cosa gli riserverà il futuro, Rinaldi si gode il suo bel weekend in terra d’Aragona, condito da vittoria in gara 1, terzo posto in Superpole Race e secondo posto in gara 2, dietro proprio a Rea.

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Superbike | Le classifiche dopo il GP di Teruel