Superbike | Rinviato il gp del Qatar a causa del Coronavirus

Il gp del Qatar di Superbike è stato posticipato in seguito al divieto di accesso emesso dal governo verso chi proviene dalle nazioni più colpite dal Coronavirus.

Motorbox.com

Il divieto di accesso alle persone di nazionalità Italiana e Giapponese avrebbe reso impossibile lo svolgimento della prova. Per questo motivo il rinvio è stata l’unica soluzione a questo annoso problema.

Le motivazioni del rinvio sono le stesse che hanno portato all’annullamento della gara di MotoGP che si sarebbe corsa questa domenica. Ovvero, il divieto, messo in atto dal governo qatariota, di accesso alla nazione alle persone provenienti da Cina, Corea, Giappone e Italia. Le ultime due sono nazioni che, nel motociclismo, rivestono un ruolo fondamentale sia per la presenza di aziende, sia di tecnici, meccanici e piloti. Ad ora, per gli abitanti di queste nazioni l’unico modo per poter entrare nel paese è di sottoporsi, una volta arrivati, a una quarantena di 14 giorni.  Questo rappresenta uno scoglio insormontabile per chi fa parte del circus della Superbike che in questi giorni sta lasciando l’Australia.

Leggi anche:

MotoGP | Il GP di Aragon potrebbe essere anticipato per fare spazio a quello thailandese

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

Non si tratta, tuttavia, di una cancellazione, ma di un rinvio. Carmelo Ezpeleta (CEO di Dorna, che organizza la Superbike) è al lavoro con il suo staff per trovare una nuova data per il GP. I periodi più plausibili sono dopo Assen, o dopo i round di Regno Unito e Germania. Tuttavia, correre un gp a Losail d’estate sarebbe proibitivo per le temperature. Dunque, a rigor di logica, il round qatariota dovrebbe essere fissato tra la tappa di aragon e quella italiana di Misano. Un’altra ipotesi, che forse potrebbe essere più congeniale per i team partecipanti, è lo spostamento della prova al termine della stagione. In questo modo, ironia della sorte, la tappa del Qatar tornerebbe a essere la prova conclusiva del mondiale come già avvenuto negli ultimi anni.

Seguici su Telegram

Superbike | GP Australia – Sintesi gara2: Doppietta Kawasaki