Riccardo O. Superbike
    Pubblicato il 12 Aprile, 2021 alle 19:03

Superbike | Test Aragon Giorno 1 – Tris di Ducati in vetta alla classifica. Davies il più veloce

Si è conclusa la prima delle due giornate di Test della Superbike previste sulla pista di Aragon. Presenti in Spagna solo Ducati e Yamaha con Chaz Davies che ha fatto segnare il tempo più veloce. Superbike test Aragon.

Uno scatto di Tito Rabat in sella alla Ducati del Team Barni. Credit: WorldSBK.com

Nonostante gli ultimi test pre-stagionali si siano tenuti solamente due settimane fa, alcuni team del Mondiale Superbike sono tornati in pista ad Aragon per una due giorni di test in vista dell’inizio della stagione. Test Superbike Aragon

Tra i team presenti ad Aragon spiccano certamente sia il Team Aruba Ducati che il Team Pata Yamaha. Le squadre ufficiali della casa di Borgo Panigale e di quella giapponese hanno deciso di tornare a lavorare immediatamente sulle loro moto, preoccupati, forse, dalla solidità mostrata a Barcellona dal binomio Kawasaki-Rea. La casa dei tre diapason fa però a meno di Toprak  Razgatlioglu ancora positivo al Coronavirus. Un’assenza pesante quella del turco che aveva già saltato la seconda giornata di test sul circuito del Montmelò.

Oltre ai Team ufficiali, Ducati e Yamaha portano in pista anche i propri Team Indipendenti: il Team GOEleven, il Team Barni, il Team Motocorsa, per quel che riguarda la Ducati; il Team GRT e il Team Alstare per quel che riguarda Yamaha.

Così come Razgaltioglu manca all’appello anche il Team Kawasaki ufficiale che scenderà però in pista ad Aragon la prossima settimana assieme al Team Honda HRC. Assenti anche il Team Pedercini e il Team Puccetti, diretti al Mugello per la prima prova del C.I.V. 2021.

L’assenza del pilota nord-irlandese, che aveva conquistato il tempo migliore in entrambe le giornate di test a Barcellona, porta un nome nuovo in testa alla classifica alla fine del primo giorno di test ad Aragon: Chaz Davies.

Il gallese del Team Go Eleven Ducati sfrutta al meglio il suo rapporto felice con la pista spagnola e l’utilizzo della gomma da tempo per issarsi in prima posizione davanti a Rinaldi e Redding.

SINTESI SESSIONE MATTINA

La prima mattinata di lavoro sulla pista di Aragon si conclude con Scott Redding davanti a tutti. Il pilota della Ducati chiude infatti le prime quattro ore di test con il tempo di 1.50.995, unico pilota a scendere sotto il muro dell’1.51.

Una mattinata complicata per quel che concerne il lavoro delle squadre con i piloti che hanno dovuto sacrificare la prima ora del turno a causa delle basse temperature dell’asfalto. Altri, come Garrett Gerloff o Andrea Locatelli, hanno invece deciso di saltare completamente il turno della mattina per evitare di prendere rischi inutili.

Tra i piloti che sono scesi in pista, come detto, il migliore è stato Scott Redding che ha preceduto di quasi mezzo secondo il suo compagno di squadra Micheal Ruben Rinaldi. Entrambi i piloti hanno comunque lavorato più sul setup della loro moto che sulla ricerca del giro veloce.

Terza piazza per Chaz Davies, incredibilmente vicino al tempo fatto segnare da Rinaldi. Finalmente un tempo interessante anche per Tito Rabat che con il suo 1.51.840 si issa in quarta posizioni a soli tre decimi dal tempo di Rinaldi. Chiude una Top-5 tutta Ducati Axel Bassani decisamente distante però dai tempi dei migliori.

Chiudono la classifica le Yamaha di Kohta Nozane e di Niccolò Canepa. Il pilota italiano sostituisce Toprak Razgatlioglu fermato dalla sua positività al Covid-19.

I TEMPI DELLA SESSIONE MATTUTINA :

  1. Scott Redding (Aruba.It Racing – Ducati) 1.50.995
  2. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.It Racing – Ducati) 1.51.424
  3. Chaz Davies (Team GoEleven – Ducati) 1.51.502
  4. Tito Rabat (Barni Racing Team – Ducati) 1.51.840
  5. Axel Bassani (Motocorsa Racing – Ducati) 1.53.549
  6. Kohta Nozane (GRT Yamaha WorldSBK Team) 1.54.671
Credit: WorldSBk.com

SINTESI SESSIONE POMERIGGIO

Nel pomeriggio con la temperatura più alta e la pista più gommata tutti i piloti sono scesi in pista per concludere la prima giornata di lavoro. A far segnare il miglior tempo è stato Chaz Davies che, anche grazie al feeling con la pista spagnola, ha portato la Ducati del Team GoEleven davanti alle due Ducati ufficiali di Rinaldi e Redding.

Il gallese ferma il cronometro sull’1.49.878 (utilizzando però una gomma da tempo) e precede di meno di due decimi sia Micheal Ruben Rinaldi (1.49.947), autore di una caduta senza conseguenze alla Curva 12, che Scott Redding (1.49.989). I tre piloti di punta della casa di Borgo Panigale hanno sfruttato gran parte del turno pomeridiano per lavorare sulla nuova elettronica della Panigale V4-R.

I tre alfieri della Ducati precedono in classifica Garrett Gerloff primo dei piloti a non riuscire a scendere sotto il muro dell’1.50. L’americano è l’unica Yamaha a riuscire ad inserirsi nel dominio Ducati. Alle spalle di Gerloff, infatti si piazza Tito Rabat, il cui distacco dalle altre moto di Borgo Panigale sale però a quasi un secondo. Lo spagnolo continua comunque il suo apprendistato nella categoria e firma anche oggi il maggior numero di giri in pista, ben 91.

Sesta posizione per Andrea Locatelli che paga più di un secondo di ritardo dal tempo di Davies. Il turno pomeridiano dell’italiano è stato condizionato da una caduta alla Curva 4 che non ha fortunatamente lasciato conseguenze sul pilota. Buona prestazione e deciso balzo in avanti rispetto alla mattinata per Axel Bassani con Nozane, Ponsson e Canepa a chiudere la classifica di questa prima giornata.

I TEMPI DELLA SESSIONE POMERIDIANA :

  1. Chaz Davies (Team GoEleven – Ducati) 1.49.878
  2. Micheal Ruben Rinaldi (Aruba.It Racing – Ducati) 1.49.947
  3. Scott Redding (Aruba.It Racing – Ducati) 1.49.989
  4. Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Team) 1.50.527
  5. Tito Rabat (Barni Racing Team – Ducati) 1.50.740
  6. Andrea Locatelli (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK) 1.51.088
  7. Axel Bassani (Motocorsa Racing – Ducati) 1.51.482
  8. Kohta Nozane (GRT Yamaha WorldSBK Team) 1.51.711
  9. Christophe Ponsson (Alstare Yamaha) 1.53.348
  10. Niccolò Canepa (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK) 1.53.685

 

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Supersport 600 | Il British Superbike farà da cavia per i nuovi regolamenti

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.
Disqus Comments Loading...