Pubblicato il 15 Marzo, 2021 alle 19:44

Superbike | Test Misano: Razgatlioglu il più veloce. Sorprende Axel Bassani

Si è conclusa la prima delle due giornate di test previste per oggi e domani sul circuito di Misano. In pista le Ducati di Scott Redding, Micheal Ruben Rinaldi, Axel Bassani, Tito Rabat e Michele Pirro (che sostituisce Chaz Davies); le Yamaha di Toprak Razgatlioglu, Andrea Locatelli, Garrett Gerloff, Kohta Nozane e Cristophe Ponsson e la Kawasaki di Lucas Mahias. Il più volece in pista è stato Toprak Razgatlioglu. Superbike Test Misano

Credit: WorldSBK.com

È iniziato con la prima delle due giornata di test sul circuito di Misano il lavoro dei Team Ducati e Yamaha in vista della stagione 2021 del Mondiale Superbike. Una stagione il cui inizio è ancora lontano (la prima gara sarà a fine maggio ad Aragon) ma in cui Yamaha e Ducati sono chiamate a rompere l’egemonia del binomio Jonathan Rea – Kawasaki.

A far la voce grossa nella prima giornata di prove è stato il turco Toprak Razgatlioglu. Il turco ha fermato il cronometro sull’1.34.265, tempo di quasi mezzo secondo più veloce rispetto all’attuale record della pista che appartiene a Jonathan Rea.

Seguono a ruota le due Ducati ufficiali di Scott Redding (1.34.478) e Micheal Ruben Rinaldi (1.34.609), anche loro sotto al record della pista del tracciato romagnolo. Quarta posizione per un sorprendente Alex Bassani all’esordio con la Ducati del Team Motocorsa. L’italiano ha fermato il cronometro in un ottimo 1.35.076.

Alle spalle di Bassani si piazzano poi Garrett Gerloff (1.35.264) e Andrea Locatelli che con il suo 1.35.605 paga quasi un secondo e mezzo di ritardo dal suo compagno di squadra Razgatlioglu. Settima posizione per l’altro rookie della Ducati Tito Rabat (1.35.680). Lo spagnolo precede Lucas Mahias (1.35.849) e il giapponese Kohta Nozane (1.36.423), già protagonista nei giorni scorsi dei test della MotoGP a Losail. 

Chiudono la classifica Cristophe Ponsson (1.36.978) e Michele Pirro (1.37.162) che ha sostituito sulla moto del Team GOEleven Chaz Davies. Il gallese non può infatti partecipare ai test di Misano a causa della sua positività al Covid-19.

IL LAVORO IN CASA YAMAHA

La casa di Iwata si è presentata ai test di Misano con lo schieramento completo dei suoi piloti 2021. Ai confermati Toprak Razgatloglu e Garrett Gerloff si sono aggiunti i due rookie Andrea Locatelli e Kohta Nozane.

Il Team giapponese ha avuto modo di svolgere lavori diversi con i propri piloti. Se per Locatelli e Nozane era importante mettere kilometri di guida per continuare ad apprendere i segreti della nuova moto, i due hanno svolto rispettivamente 76 e 57 giri nella giornata odierna, con Razgatlioglu e Gerrett si sono potuti concentrare meglio sullo sviluppo della nuova moto.

Il turco ha trovato subito grande feeling con la nuova Yamaha YZF R1, con la quale nel turno del pomeriggio ha messo a segno il nuovo record della pista. Razgatlioglu si è poi concentrato molto su come migliorare la frenata e soprattutto ha cercato diverse soluzioni per far girare più velocemente la moto.

Uniche note negative per il Team GRT sono state le due cadute che hanno visto coinvolti Gerloff e Nozane. I due, una volta sistemate le moto, hanno comunque poi proseguito il loro lavoro.

Presente in pista anche Cristophe Ponsson. Il francese, dopo una stagione 2020 corsa con diverse wild-card con Aprilia, è pronto ad affrontare nel 2021 la sua prima stagione completa nel Mondiale Superbike.

IL LAVORO IN CASA DUCATI

Anche Ducati, così come Yamaha, si è presentata a Misano con tutti i piloti che prenderanno parte alla stagione 2021. Con le moto ufficiali, la casa di Borgo Panigale ha continuato il lavoro già iniziato ai precedenti test di Jerez. I nuovi componenti aereodinamici sembrano per ora lavorare bene e sia Redding sia Rinaldi sono riusciti a scendere sotto il record della pista di Jonathan Rea.

Grande soddisfazione per il Team Motocorsa Racing che riesce a mettersi con Axel Bassani in quarta posizione a poco più di quattro decimi dal tempo di Rinaldi. Un inizio sorprendente quello del pilota italiano visto che il suo obiettivo a Misano era quello di mettere più kilometri possibili a referto prima dell’inizio della stagione.

Prosegue il periodo di apprendimento della nuova moto anche per Tito Rabat. Lo spagnolo oggi ha percorso ben 93 giri, risultando il pilota con più tornate percorse in questa prima giornata di test.

Poca attività in pista per il Team GoEleven che nonostante la positività al Covid di Chaz Davies ha comunque deciso di scendere in pista con Michele Pirro. L’italiano ha messo a referto solamente 11 giri ma ha comunque aiutato il Team nei programmi di test della moto.

Axel Bassani sorpresa di giornata con il quarto tempo. Credit: WorldSBK.com

 

LA CLASSIFICA DEI TEMPI DELLA PRIMA GIORNATA DI TEST A MISANO:

1.) Toprak Razgatlioglu (PATA Yamaha WorldSBK Team) 1.34.265

2.) Scott Redding (Aruba.It Racing – Ducati) 1.34.478

3.) Michael Ruben Rinaldi (Aruba.It Racing – Ducati) 1.34.609

4.) Axel Bassani (Motocorsa Racing) 1.35.076

5.) Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Team) 1.35.264

6.) Andrea Locatelli (PATA Yamaha WorldSBK Team) 1.35.605

7.) Tito Rabat (Barni Racing Team) 1.35.680

8.) Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing), 1.35.849

9.) Kohta Nozane (GRT Yamaha WorldSBK Team) 1.36.523

10.) Christophe Ponsson (Gil Motor Sport – Yamaha) 1.36.978

11.) Michele Pirro (Team GoEleven), 1.37.162

 

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Superbike | Test Portimao: Rea e Viñales unici piloti in pista

 

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.
Disqus Comments Loading...