Superbike | UFFICIALE: Remy Gardner lascia la MotoGP e firma con GRT Yamaha

Finisce dopo una sola stagione l’avventura in MotoGP di Remy Gardner: l’australiano, nel 2023, passerà in Superbike dove correrà con il Team GRT Yamaha.

Superbike Gardner GRT
Credit: VINTAGE AUTO HUB

Continua ad arricchirsi di piloti in uscita dal Motomondiale la griglia del Mondiale Superbike. L’ultimo nome ad aggiungersi alla lista di piloti autori di questo passaggio è quello di Remy Gardner: l’australiano correrà infatti con il Team GRT Yamaha il Mondiale Superbike 2023.

Il Campione del Mondo Moto2 2021, dopo una stagione difficile in MotoGP in cui, ad ora, ha raccolto solamente 9 punti, ha scelto la Superbike per rilanciare la sua carriera. Gardner è stato infatti cacciato malamente dalla KTM che ha anche criticato la sua professionalità ed i suoi metodi di lavoro.

A puntare sul talento dell’australiano è il Team GRT Yamaha. La squadra, che si separerà da Garrett Gerloff, ha bisogno di un pilota che riporti il Team a lottare per il podio e per il titolo di migliore squadra indipendente.

Il passaggio di Gardner in Superbike ricorda il percorso di Iker Lecuona: il giovane pilota spagnolo, era infatti stato scaricato dal Team Tech3 KTM prima di accasarsi nel Team ufficiale Honda nelle derivate di serie.


LEGGI ANCHE: Superbike | Il GP di Francia scalda gli animi: Bautista contro Rea e anche Razgatlioglu si schiera


“Siamo molto felici di accogliere Remy – dichiara Filippo Conti, Team Manager del GRT Yamaha –  nel nostro Team. Si adatta perfettamente al nostro programma di crescita e sappiamo che è un pilota di vertice. Ha già dimostrato le sue capacità vincendo il titolo di Campione del Mondo. L’ingaggio di Remy sarà un fattore importante per Yamaha e per il Team GRT.”

Anche Andrea Dosoli, Yamaha Motor Europe Road Racing Manager, ci ha tenuto a dare il benvenuto a Gardner: “Remy è un talento giovane ed appassionato che vanta già un ottimo palmares nei campionati del Mondo. Siamo molto contenti di aver con noi un pilota come lui che sa cosa significa correre al massimo livello del motociclismo mondiale. Lui è sicuramente la scelta perfetta per il programma di Yamaha nel WorldSBK e siamo impazienti di vedere cosa riuscirà a fare in sella alla R1.”

Il Team GRT Yamaha deve ora annunciare il nome del pilota che affiancherà Gardner nella prossima stagione. Salutato Gerloff, anche il posto di Kohta Nozane nella squadra non è al sicuro. Il giapponese ha infatti mostrato pochi progressi rispetto alla sua stagione d’esordio nel WorldSBK e questo sta creando dubbi nei vertici della squadra.

 

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.