Supercross | Daytona – Sintesi Gara: le Kawasaki dominano nella gara più attesa! Vincono Tomac e Marchbanks

La decima prova del campionato AMA Supecross, svoltasi all’interno dell’impianto del Daytona Motor Speedway, ha visto il dominio in entrambe le categorie del Team Monster Energy Kawasaki. Nella 450 è stato Eli Tomac a trionfare, mentre nella 250 East Coast a vincere è stato Garrett Marchbanks alla sua prima affermazione in carriera. Supercross Daytona

Il podio della 250 East Coast a Daytona.
Credit: SupercrossLIVE on Instagram

Una delle tappe più iconiche della storia del Supercross amerciano non poteva che avere come protagonisti i piloti in lotta per l’iride 2020. Supercross Daytona

Nella 450 infatti la gara è stata condizionata dalla lotta tra Tomac e Roczen (entrambi a pari punti in testa al campionato). Alla fine ad avere la meglio è stato Tomac che dopo una rimonta furibonda ha conquistato la vittoria nella sua amata Daytona dove aveva già trionfato per tre volte.

Nella 250 East Coast la lotta, anche se meno serrata, ha avuto come protagonisti Marchbanks e Sexton con il primo che ha conquistato la sua prima vittoria in carriera nel Supercross.
Sorride anche il pilota della Honda che continua ad incrementare la sua leadership del campionato.

Continuano nel frattempo le defezioni per infortunio: ad Adam Cianciarulo fermo da Arlington dopo essersi rotto la clavicola si è aggiunto anche Zach Osborne che dopo una brutta caduta in allenamento ha accusato una grave contusione ai polmoni.

SINTESI 250 EAST COAST

Il miglior rilascio della frizione premia la Kawasaki di Garrett Marchbanks che gira in testa davanti a Jordon Smith (Kawasaki) e Shane Mcelrath (Yamaha).
Alle loro spalle lottano Chase Marquier e Chase Sexton entrambi su Honda.

Dopo poche curve Mcelrath prova l’attacco su Smith nella sezione sabbiosa. I due si agganciano cadendo a terra. Il pilota della Yamaha riesce subito a ripartire, mentre Smith accusa un duro colpo e abbandona la gara.
Della situazione ne approfitta soprattutto Rj Hampshire (Husqvarna) che nonostante una brutta partenza si issa in terza posizione.

Terminato il terzo giro di gara Mcelrath ha già rimontato diverse posizioni e si trova ora in lotta con Jeremy Martin (Honda) per la quarta.

Superata la prima metà di gara la situazione sembra abbastanza delineata: Marchbanks comanda con 3 secondi di vantaggio su Sexton, che a sua volta ha un buon vantaggio su Hampshire che riesce a tenere distanti Martin e Mcelrath che sono ancora in lotta fra di loro.

Negli ultimi tre giri Sexton prova a forzare il ritmo per tornare sotto a Marchbanks, mentre nella lotta per la terza posizione Martin si riporta sulla coda di Hampshire.
All’inizio del penultimo giro si concrettizza la rimonta verso il podio di Martin che dopo una lunga rincorsa riesce a passare Hampshire.

Non si concretizza invece la rincorsa di Sexton che non riesce ad attaccare Marchbanks.
Ed è quindi Garrett Marchbanks a vincere la gara di Daytona. Per il pilota della Kawasaki è la prima vittoria in carriera che arriva in una delle gare più iconiche del Supercross americano.

Secondo posto per il leader del campionato Chase Sexton che con il quarto podio in quattro gare continua a prendere il largo in classifica.
Podio anche per Jeremy Martin che si rifà dopo la pessima gara ad Atlanta, condizionata da una brutta caduta.

Chiudono la Top5 Rj Hampshire, che si è fatto scappare il podio proprio negli ultimi giri e Shane Mcelrath, che continua a perdere punti nei confronti di Sexton.

"<yoastmark

La classifica generale vede il primo tentativo di fuga di Sexton che porta a 10 punti il suo vantaggio sul primo degli inseguitori che risponde al nome di Shane Mcelrath.
Apertissima anche la lotta per la seconda piazza con Mcelrath, Hampshire e Marchbanks racchiusi in 9 punti.
Più attardato invece Jeremy Martin su cui grava pesantemente la prestazione opaca di Atlanta.

Credit: AMASupercross.com

 

SINTESI MAIN EVENT 450

Alla caduta del cancelletto di partenza il migliore spunto è quello di Jason Anderson (Husqvarna) che chiude in testa la prima curva davanti a Ken Roczen (Honda) e Aaron Plessinger (Yamaha).
Quinta e sesta posizione per Cooper Webb (KTM) ed Eli Tomac (Kawasaki). Supercross Daytona

Prima dell’inizio della sezione sabbiosa Roczen passa Anderson e si porta così in testa alla gara.
Una volta presa la prima posizione, Roczen, proprio come fatto nella gara di Atlanta, prova a scappare.

Nel frattempo nella lotta per la terza posizione Webb si libera con facilità di Plessinger e Justin Barcia (Yamaha). Anche Barcia e Tomac si liberano poi a loro volta di Plessinger e provano a seguire il ritmo di Webb.
Il giro successivo Tomac si libera anche di Barcia e sale così in quarta posizione.

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

A dodici minuti dalla fine Webb attacca e infila Anderson nella staccata prima dell’allungo dei box e conquista così la seconda posizione.
Tre passaggi dopo anche Tomac si libera di Anderson scegliendo una traiettoria più veloci in una serie di salti.

Nel frattempo in testa alla corsa Roczen sembra aver calato un po’ il ritmo con Tomac e Webb che iniziano così a rosicchiare decimi preziosi.

Nella lotta per la quinta posizione, intanto Plessinger sembra aver avuto la meglio del suo compagno di team Barcia.

A sei minuti dalla fine Tomac, dopo aver passato tutto la gara alle spalle di Webb, decide di sopravanzarlo attacandolo nella sezione sabbiosa della pista.
Il pilota della Kawasaki sembra indemoniato ed inizia una serie di giri veloci che lo riportano a poca distanza da Roczen.

A due minuti dalla fine Tomac inizia a mettere così pressione a Roczen. Il tedesco della Honda accusa il colpo e nel tentativo di riportarsi a distanza di sicurezza perde l’appoggio in una curva. Questa piccola indecisione è subito colta da Tomac che ne approfitta per portarsi in testa alla gara.

In due giri Tomac scappa via da Roczen riducendo al minimo le possibilità di contrattacco del pilota tedesco.
A vincere è così proprio il pilota della Kawasaki che dopo una rimonta pazzesca porta a casa il suo quarto successo in carriera a Daytona, bissando quello dello scorso anno.

Alle sue spalle Ken Roczen a cui rimane il rammarico per non aver gestito al meglio un vantaggio che a metà gara sfiorava i dieci secondi.

Chiude il podio Cooper Webb che batte in volata un ottimo Jason Anderson apparso ritrovato dopo alcune uscite infelici.
Quinto Justin Barcia che nell’ultimo girio ha la meglio del suo compagno di Team Aaron Plessinger. Supercross Daytona

"<yoastmark

Vittoria importante anche dal punto di vista della classifica generale quella di Tomac che si riporta così da solo in testa.
Dietro di lui Ken Roczen distante ora 3 punti. Più staccato Cooper Webb che, complice anche la caduta di Arlington, sembra essersi un po’ allontanato dalla lotta per il titolo.

Credit: AMASupercross.com

Come al solito trovate qui i link per vedere le gare di Daytona:
450 MAIN EVENT: https://www.dailymotion.com/video/x7skiww
250 MAIN EVENT: https://www.dailymotion.com/video/x7skl18

Il prossimo fine settimana il campionato americano farà tappa al Lucas Oil Stadium di Indianapolis. La lotta sarà probabilmente ancora tra Sexton e Mcelrath nella 250 East Cost e tra Tomac e Roczen nella 450 ma occhio ai possibili outsiders come Hampshire e Anderson. Supercross Daytona

 

SEGUI IL NOSTRO CANALE TELEGRAM SUL MONDO DELLE DUE RUOTE

 

MotoGP | L’Italia continua ad essere la numero uno? Ecco i dati che lo dimostrano