SUPERCROSS | EAST RUTHERFORD – Webb e Sexton vincono e allungano in classifica

Sedicesima e penultima prova del campionato AMA Supercross corsa al Metlife Stadium di East Rutherford. A spuntarla sono Cooper Webb (KTM) nella 450 e Chase Sexton (Honda) nella 250 East Coast.

Credit: AMA Supercross on Twitter

La nottata di gara ad East Rutherford potrebbe aver dato una svolta decisiva nei campionati della 450 e della 250 East Coast.

Nella 450 la vittoria è andata infatti a Cooper Webb (KTM), che ha così ampliato il suo già grande vantaggio in classifica generale su Eli Tomac (Kawasaki), autore di una gara condita di qualche errore di troppo.

Nella 250 East Coast a vincere è stato Chase Sexton (Honda), che complice anche il ritiro di Austin Forkner (Kawasaki), si è preso la tabella rossa di leader del campionato che dovrà difendere nell’ultima gara di Las Vegas dagli attacchi di Justin Cooper.

CRONACA 250 EAST COAST
Il migliore spunto dal cancelletto di partenza favorisce Alex Martin (Suzuki), che alla prima curva precede il rientrante Austin Forkner (Kawasaki) e il suo compagno di squadra Martin Davalos.
Nella prima sezione di salti Forkner sbaglia e viene sorpassato da Davalos e da Chase Sexton (Honda) diretto concorrente al titolo. Alla curva successiva Forkner ripassa l’alfiere Honda con un sorpasso molto aggressivo.
Nel corso del secondo giro il leader della gara, Alex Martin, scivola e lascia così spazio a Davalos, Forkner, Sexton e Justin Cooper (Yamaha) che dopo una brutta partenza è già 4o.

Al terzo giro il colpo di scena: Forkner atterra troppo lungo dopo un salto, l’atterraggio è veramente pesante e il leader del campionato, complice anche un ginocchio non in perfette condizioni, si ritira.
A 9 minuti alla fine della gara Sexton sorpassa Davalos nella curva dopo la sezione di whoopes e guadagna così la 1a posizione.
Davalos accusa il colpo e viene sorpassato, solamente un paio di minuti dopo, da Cooper e Mitchell Oldenburg (Yamaha) che guadagnano così la 2a e la 3a posizione.

Oldenburg nello stesso giro sopravanza proprio sul salto d’arrivo il suo compagno di squadra Cooper e si prende la 2a posizione, togliendo punti pesanti per il campionato allo stesso Cooper.
Negli ultimi giri i piloti aumentano i distacchi dai loro avversari consolidando così le proprie posizioni.
Il primo a passare sotto la bandiera a scacchi è Chase Sexton (prima vittoria in carriera), che grazie a questa vittoria diventa il nuovo leader del campionato. In seconda e in terza posizione si piazzano le due Yamaha di Mitchell Oldenburg e Justin Cooper, con il secondo che si giocherà il titolo a Las Vegas proprio con Sexton.

Credit: AMA Supercross
Credit: AMA Supercross





CRONACA 450
È Cooper Webb (KTM) a transitare in testa alla prima curva seguito da Zach Osborne (Husqvarna) e Eli Tomac (Kawasaki). Colpo di scena già alla prima curva con Marvin Masquin (KTM) che cade dopo un contatto con Justin Bogle (KTM). Ancora una partenza non perfetta per Ken Roczen (Honda) che è solo 11o.
Alla seconda curva del secondo giro Tomac si libera di Osborne e passa così in 2a posizione. L’alfiere della Kawasaki è scatenato e nello stesso giro sopravanza anche Webb portandosi così in testa alla gara.

Webb però non ci sta e prova a ripassare Tomac che a sua volta incrocia e mantiene la 1a posizione.
Quando mancano 13 minuti alla bandiera a scacchi scivolano in simultanea, ma in due punti differenti, le due Kawasaki di Tomac e Joey Savatgy. Tomac cede così la testa della gara a Webb e riparte solamente in 4a posizione, mentre Savatgy viene sopravanzato da Roczen, che sale così 5o.

Continua nel frattempo la rimonta di Masquin che dopo la prima metà di gara è già 6o, sopo essere ripartito ultimo.
A 6 minuti alla bandiera a scacchi Osborne sorpassa Webb nella sezione di whoopes e si porta così in testa alla corsa.
Osborne commette però un errore nel giro successivo. Il pilota Husqvarna riesce ad evitare la caduta ma scivola in 3a posizione sopravanzato da Webb e Blake Baggett (KTM).
Passa un altro giro e sia Osborne che Tomac, infuriati nelle loro rimonte, sorpassano Baggett che, forse sorpreso dai due sorpassi subiti, scivola. Nello stesso giro Tomac sorpassa anche Osborne e si getta all’inseguimento di Webb distante solo un secondo.
Il pilota Kawasaki esagera però nel suo tentativo di rimonta e cade nuovamente nella sezione di whoopes lasciando così strada libera a Webb e Osborne.

Negli ultimi giri Webb abbassa i suoi tempi e aumenta il gap nei confronti di Osborne, mettendo al sicuro la sua vittoria.
Il pilota della KTM vince così la gara davanti a Zach Osborne (primo podio di carriera nella 450) ed Eli Tomac. 5a posizione per Marvin Masquin che dice così addio alle speranze di titolo nonostante una furibonda rimonta. 6o Ken Roczen.

Credit: AMA Supecross
Credit: AMA Supercross

La prossima settimana piloti in pista al Sam Boyd Stadium di Las Vegas per l’atto conclusivo della stagione 2019.

Nella 450 saranno Cooper Webb ed Eli Tomac a giocarsi il titolo: il pilota Kawasaki sarà costretto a vincere per poi sperare in una serata disastrosa di Webb, a cui basterà arrivare nei primi venti per portarsi a casa il titolo. Se invece non dovesse arrivare la vittoria di Tomac, Webb sarà in qualsiasi caso campione dell’AMA Supercross.

Scenario molto più equilibrato nella 250, dove andrà in scena il secondo Showdown della stagione con i migliori piloti entrambe le Coast in pista.

Nella 250 East Coast duello tra Chase Sexton e Justin Cooper separati in classifica da 9 punti. Un po’ più distaccato (-22 punti) Austin Forkner la cui presenza è però a rischio dopo la botta al ginocchio presa nella gara di questo week-end.

Altra lotta a due nella 250 West Coast con Adam Cianciarulo (Kawasaki) che guida la classifica con 8 punti di vantaggio su un agguerrito Dylan Ferrandis (Yamaha).

Qui i link per vedere le gare della scorsa notte:
250 Main Event: https://www.dailymotion.com/video/x76sy0k

450 Main Event: https://www.dailymotion.com/video/x76thfk